Imprenditore foggiano denunciato in stato di libertà alla Magistratura

Un imprenditore di 48 anni, residente in provincia di Foggia, è stato denunciato in stato di libertà alla Magistratura dalla Polizia, con le accuse di contraffazione di titolo di credito, uso di atto falso e tentata truffa. Le indagini sono cominciate quando il titolare di un’azienda di Venosa (Potenza) ha denunciato al commissariato di Melfi (Potenza) della Polizia di aver trovato sul suo conto corrente un assegno in addebito per un importo di 97 mila euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *