In sciopero i lavoratori del call center della Regione Puglia e del Cup Policlinico Bari

I lavoratori ‘in somministrazione’ del call center sanitario della Regione Puglia e del Centro Unico prenotazione del Policlinico di Bari sono in stato di agitazione. A partire da oggi, infatti, verrà proclamato uno sciopero, con presidio vicino alla sede dell’assessorato. “Aspettiamo un segnale che vada verso la risoluzione del loro problema. – ha spiegato Anna Lepore, segretario della Cgil del capoluogo pugliese – Dopo più di 10 anni i lavoratori del call center sanitario della Regione Puglia sono stanchi; non è più possibile tollerare una condizione lavorativa e, quindi, esistenziale, di totale precarietà, come quella vissuta dal lontano 2004 dai 20 lavoratori somministrati che mandano avanti il call center sanitario regionale ed il centro prenotazioni del Policlinico di Bari”.
Dal 2004, infatti, si sono successe proroghe da parte di varie agenzie di somministrazione, ed i lavoratori hanno continuato a fare il loro dovere e a consolidare un servizio ormai indispensabile per i cittadini pugliesi. “Il tempo dell’attesa è finito. – ha continuato Lepore – Ad un mese e mezzo dalla scadenza dell’ennesimo contratto bimestrale di somministrazione, chiediamo che la Regione convochi subito un tavolo tecnico che dia una risposta definitiva alla condizione lavorativa di questi lavoratori”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *