Inaugurata a Matera, la mostra fotografica “Festa della Bruna…gli sguardi” di Lorenzo Sisti

E’ stata inaugurata nella serata di ieri, lunedì 29 giugno, nei locali a pianterreno del palazzo della Provincia di Matera, la mostra fotografica “Festa della Bruna…gli sguardi” di Lorenzo Sisti. Nato a Roma e residente a Los Angeles, attualmente impegnato nell’industria cinematografica come Unit Photographer, favorendo il marketing delle produzioni con fotografie di scena, Sisti guarda principalmente alla ricerca degli attimi più spontanei di vita quotidiana e, nel suo ampio portfolio artistico, troviamo scene urbane e di reportage. L’esposizione è promossa dalla Pro Loco Matera “tra storia, cultura e tradizioni” (taglio del nastro ieri con il presidente dell’associazione, Claudio Rospi, ed il socio Pasquale Iacovuzzi, in rappresentanza anche del sodalizio “I Pastori dell’Anima”) e dalla Provincia di Matera, con il patrocinio dell’Associazione Maria SS della Bruna ed il fondamentale supporto di Antezza Tipografi. 26 in totale gli inediti scatti fotografici di un professionista che ha fortemente voluto essere per la prima volta a Matera proprio in occasione della festa patronale, con l’idea, sfumata però causa coronavirus, di tornarci per l’edizione 2020 così da portare avanti il suo percorso di crescita professionale. “Ho avuto l’opportunità – ha dichiarato Lorenzo Sisti – di fotografare l’intera giornata dedicata alla celebrazione della Festa della Bruna di Matera, dalla messa mattutina all’assalto del carro. E’ una solennità in cui la città di Matera si unisce, rappresentando dedizione e sentimento del nostro paese nel celebrare le proprie tradizioni. E vivendo da vicino tutti i passi della cerimonia, ho vissuto la festa come se non fossi stato un forestiero. La passione, devozione e vivacità della gente di Matera nell’organizzazione e nella celebrazione di Maria Santissima della Bruna, rappresenta la pura italianità che il resto del mondo ci invidia. L’amore e l’attaccamento alle tradizioni secolari che si tramandano di padre in figlio, e che erroneamente si dice essersi perso nelle nuove generazioni, è presente ed inequivocabile nella città di Matera. Sono onorato – conclude l’artista – di aver potuto vivere le gioie e le emozioni della Festa della Bruna, di aver documentato tale manifestazione di passione, storia, religiosità ed italianità, e di donare alla Pro Loco di Matera, sperando di poterci ritornare quanto prima, alcuni significativi scatti di una giornata che rimarrà sempre nel mio cuore insieme a tutti i materani.” L’esposizione, che propone anche alcuni stampi utilizzati per realizzare le straordinarie opere che hanno reso il carro 2019 un prodotto davvero di qualità e che, nei prossimi giorni, potrebbe riservare delle sorprese con realizzazioni inedite, è visitabile fino al prossimo 10 luglio con i seguenti orari: 10-13, 18-21:30, il sabato e la domenica soltanto in orario pomeridiano, sempre nel pieno rispetto delle misure anti covid in vigore. Inoltre, in alcune attività commerciali insistenti lungo il tradizionale percorso del carro, sono proposte alcune delle 26 fotografie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *