Inaugurato il nuovo Pronto Soccorso presso l’ospedale di Policoro

“L’apertura del nuovo pronto soccorso dell’Ospedale di Policoro dice, in maniera più efficace, che si possono fare fiumi di parole, che in Basilicata la razionalizzazione della spesa non è un eufemismo per celare i tagli, e che l’ospedale di Policoro rappresenta un punto strategico della rete lucana della Sanità”. Con queste parole il presidente della Regione Vito De Filippo ha sottolineato l’inaugurazione dei nuovi locali del pronto soccorso all’ospedale di Policoro. “I presidi sanitari in quest’area – ha spiegato – sono pensati non solo per la popolazione residente, ma anche per fornire un adeguato sevizio a quanti, specie in estate, frequentano le strutture turistiche nella zona, configurando un doveroso fattore di sicurezza ma anche un elemento di competitività dell’area”.

Per il miglioramento della funzionalità di quell’ospedale individuato come presidio strategico per l’area Jonica, la Regione Basilicata ha impiegato oltre 9 milioni e mezzo di euro. L’intervento ha riguardato sia l’adeguamento delle strutture che l’acquisto di strumentazione per consegnare all’area sud del Materano un Pronto Soccorso Attivo pienamente efficiente e all’avanguardia, che ben si integri nella rete dell’emergenza disegnata a livello regionale.

“Le nuove strutture poste a servizio del Pronto Soccorso di Policoro – ha spiegato l’assessore alla Salute Attilio Martorano – rappresentano innanzitutto il superamento di una delle maggiori criticità strutturali del sistema regionale. Questo importante investimento si inserisce in un quadro più generale di risistemazione dell’ospedale di Policoro, che dovrà sempre più garantire servizi adeguati per tutta l’area del Metapontino, in una logica di piena e funzionale integrazione nella rete ospedaliera regionale. Tutto questo contribuisce , ove mai necessario, a ribadire ancora una volta la centralità del nosocomio di Policoro, la cui funzione non è mai stata messa in discussione.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *