Iniziativa dell’Associazione genitori e giovani diabetici a Pignola

“Lo scorso weekend a Pignola, nel Palazzo Gaeta, in occasione del “Natale in Galleria” presente anche l’AGGD Basilicata che ha allestito un mercatino con piccoli oggetti natalizi realizzati dai soci e alcuni gadget realizzati dai bambini diabetici. Il ricavato della vendita di questi oggetti e le offerte che sono pervenute durante i tre giorni, andranno a sostenere l’associazione lucana, nata lo scorso maggio, nelle sue future attività”. Lo fa sapere in un comunicato stampa l’associazione di genitori e giovani diabetici della Basilicata.
“Allo stesso modo, il triangolare che si è tenuto sabato 8 dicembre al Principe di Piemonte nonostante la pioggia, è servito come momento ricreativo per i piccoli atleti delle tre società partecipanti, Asso Potenza-Likos-Virtus Avigliano, nonché per far conoscere alle famiglie l’Associazione, sottolineando l’importanza dello sport nella vita di un bambino/ragazzo diabetico. Sempre nell’ambito dei mercatini natalizi a Pignola, si è svolto ieri a Palazzo Marsico, un evento di sensibilizzazione a cura dell’Associazione di Genitori e di Giovani Diabetici della Basilicata, attraverso il racconto della storia del peluche Lino. Ricordiamo che Lino è un peluche terapeutico che viene donato ad ogni bambino nel momento dell’esordio. Durante la serata, una cantastorie, Lucia De Carlo, ha raccontato ai bambini presenti, diabetici e non, cosa è il Diabete Tipo 1 e, appunto, la storia di Lino.
Durante la manifestazione, nel Laboratorio artistico è stata creata inoltre una lanterna natalizia, nell’attesa dell’arrivo di Babbo Natale. Grande entusiasmo, attenzione ed emozione durante il Cantastorie, momento che l’Associazione ha intenzione di replicare in altre realtà e altri paesi, con lo scopo di diffondere la cultura del diabete giovanile, portando all’attenzione di tutti, maggiori informazioni su questa malattia autoimmune che oggi colpisce sempre più bambini.
L’AGGD Basilicata sta inoltre organizzando per il 5 gennaio, un pranzo solidale “Aspettando la Befana”, al quale tutti possono partecipare: anche in questo caso parte del ricavato sarà dedicato alle attività dell’Associazione. In occasione di questo momento conviviale, ci sarà il primo “Diabete’s got talent”, un susseguirsi di esibizioni di bambini e ragazzi diabetici, insieme ai loro genitori, a dimostrazione che con il diabete non esistono limiti, sia per quanto riguarda lo sport, che le attività artistiche e culturali”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *