Inquinamento Basento, oggi saranno pubblicati i risultati

“L’Arpab ha effettuato le indagini sul Fiume Basento, in località Macchia di Ferrandina, a partire dallo scorso settembre nell’ambito di un’attività d’indagine condotta dalla Procura di Matera e attenendosi alle relative disposizioni anche in merito al riserbo delle attività”. Lo spiega il Direttore generale dell’Agenzia di Protezione Ambientale, Raffaele Vita annunciando che da oggi saranno pubblicati sul sito i dati delle analisi effettuate e spiegando perché tanto non è potuto avvenire in precedenza.

“ Immediatamente dopo aver effettuato tali attività – spiega Vita – a seguito degli esiti delle analisi e della ravvisata necessità di attivare le procedure a salvaguardia di ambiente e salute, è stata inoltrata via fax, alla Procura di Matera, una richiesta di autorizzazione per poter trasmettere alle amministrazioni interessate copia del certificato di analisi sul campione prelevato allo scarico Mythen (autorizzazione già richiesta dal Comando NOE di Potenza in data 30/09/11). Tale autorizzazione è pervenuta (per il tramite il del Noe dei Carabinieri) lo scorso 14 novembre e l’Arpab ha proceduto alle relative comunicazioni nel giro di 24 ore. L’Agenzia ha lavorato per coniugare, nella maniera più efficace possibile, le esigenze di accertamento dei fatti dell’autorità inquirente con quelle di salvaguardia a cui la stessa Agenzia è preposta in raccordo con le amministrazioni locali. In questo modo è stato colto un risultato fortemente positivo per il quale va il mio ringraziamento a tutti quanti sono stati coinvolti nella vicenda, dalla Magistratura, al Corpo Forestale e ai Carabinieri e, infine, al personale Arpab che, per quanto di competenza, è riuscito in brevissimo tempo a ricostruire la situazione di inquinamento e a risalire alla causa”.

“L’evolvere della situazione – ha concluso Vita – con le decisioni assunte dal Comune di Ferrandina, ha modificato sostanzialmente la situazione poiché, essendo contenuti nel provvedimento adottato dal Sindaco D’Amelio notizie sulle attività in corso, il riserbo sulle attività è palesemente venuto meno. Conseguentemente, ora, l’Agenzia ha deciso di pubblicare sul proprio sito gli esiti delle analisi effettuate.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *