Integrazione di natura e cultura: firmati ieri 2 Protocolli d’intesa da Federparchi con il Polo museale pugliese ed il Teatro pubblico pugliese

Ieri, in occasione dell’evento fieristico sul tema della “Riforma della Legge Quadro sulle Aree Protette (L. 394/91)” a cura di Federparchi, son stati firmati, da Federparchi, due Protocolli d’intesa rispettivamente con il Polo museale pugliese ed il Teatro pubblico pugliese, per la realizzazione di un progetto sinergico di iniziative all’interno dei Parchi che vedano protagonisti la natura, la cultura e lo spettacolo. L’assessore Curcuruto, presente all’evento, prendendo spunto da questa duplice iniziativa, ha dichiarato: “sottolineo, ancora una volta, l’importanza dell’integrazione delle attività dei parchi con il turismo, assolutamente complementari. Il sistema dei parchi consente di diversificare l’offerta turistica. Esso è un rafforzamento per il sistema turistico. Migliorando e diversificando l’offerta turistica grazie alla valorizzazione della risorsa parchi possiamo ottenere un forte incremento della fruizione della nostra Regione e far sì che essa non sia più solo legata alle coste e alla stagione estiva. Possiamo sviluppare un interesse che vada oltre le coste, un’estensione della fruizione verso l’interno, verso i centri storici e rurali”.
L’assessore ha poi aggiunto: “Puntiamo a migliorare la qualità del turismo più che la quantità, con conseguenti vantaggi anche per i residenti. La scelta degli investimenti è stata e sarà quella di migliorare le infrastrutture. Le singole esperienze dovranno confluire in un “sistema” integrato necessario per rafforzare l’offerta turistica. Quest’ultima deve diversificarsi e per far questo serve che i parchi potenzino tanto le loro infrastrutture quanto l’offerta di eventi in materia culturale e artistica.
La strategia regionale per la Rete dei Parchi nazionali e regionali è integrare e migliorare l’offerta turistica e i servizi attraverso la natura e la cultura. Parchi, centri storici, musei, spettacoli, messi a sistema, sono in grado di fare espandere nel tempo e nello spazio il turismo pugliese, proiettandolo oltre i mesi estivi e le spiagge.
Per attuare tale obiettivo la politica economica regionale deve tendere ad una integrazione delle risorse economiche da destinare ai progetti di riqualificazione ambientale rivolti ai Parchi, mediante bandi integrati che attingano a risorse destinate a più assi di intervento rivolti anche all’agricoltura e al turismo, in linea con la tendenza europea. Oltre alla tutela e alla valorizzazione, non devono essere trascurate le potenzialità che derivano dalla gestione e dalla formazione
L’assessore Curcuruto così conclude : “condivido la proposta di Lavarra, presidente regionale di Federparchi, di elevare l’integrazione sancita ieri solo bilateralmente (con la sottoscrizione dei due Protocolli d’intesa) sottoscrivendo prossimamente un unico Protocollo di intesa a tre, che unisca natura, cultura e spettacolo. Un passo in più verso l’integrazione sistemica alla quale si vuole tendere”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *