La Cavonica apre

Sabato 16 marzo alle ore 10.00, presso lo Scalo di Grassano, avrà luogo l’inaugurazione di un’arteria strategica per la viabilità provinciale: la Cavonica. Alla cerimonia, aperta al pubblico, interverranno: il presidente della Regione Vito De Filippo, Monsignore Vincenzo Orofino, il presidente della Provincia di Matera Franco Stella insieme alla giunta, ai consiglieri provinciali e ai dirigenti, e i sindaci del comprensorio.

“Il progetto redatto dalla Provincia di Matera, – ha sottolineato l’assessore alle Reti e Infrastrutture strategiche , Angelo Garbellano – per un importo totale di €. 19.168.000,00 è stato appaltato nel 2007. I lavori hanno avuto inizio a giugno 2008 e si sono conclusi a dicembre 2012. La Cavonica, dall’innesto con la provinciale Ferrandina – Stigliano fino allo scalo di Grassano – Garaguso sulla statale della 407 Basentana, è stata realizzata per lotti successivi.”

Il primo lotto, realizzato dalla Regione Basilicata tra il 2000 ed il 2007 per una estesa di circa 9 chilometri, ma non completato per mancanza dei necessari ulteriori finanziamenti, ha origine sulla sp Ferrandina – Stigliano e si snoda lungo la valle del torrente Salandrella in agro dei comuni di San Mauro Forte e Salandra. Dopo la consegna della strada alla Provincia di Matera, questa ha redatto un progetto di completamento per un importo di €. 1.650.000,00 i cui lavori, appaltati nel 2010, hanno avuto inizio a giugno 2011 e sono stati completati e collaudati nel corso del 2012. Il secondo lotto, in ordine temporale, è stato realizzato completamente dalla Provincia di Matera in due fasi. Una prima fase conclusasi nel 2001, a seguito del fallimento dell’impresa esecutrice, e una seconda fase completamente conclusa a luglio 2011. Tale lotto, costato complessivamente circa €. 6.000.000,00 per una lunghezza complessiva di circa 3,7 chilometri, è quindi già da tempo collaudato in ogni sua parte. L’ultimo lotto che viene inaugurato sabato e che rende definitivamente fruibile l’intera arteria, ha una lunghezza complessiva di circa 7 chilometri e consente il collegamento finale con lo scalo di Grassano – Garaguso e con la viabilità extra-regionale rappresentata dalla statale 407 “Basentana”.

“Un traguardo importante – ha detto il presidente Stella – che abbiamo potuto raggiungere anche grazie al prezioso contributo della Regione Basilicata. Questo risultato diventa ancora più rilevante alla luce delle innumerevoli difficoltà che un ente intermedio qual è il nostro sta attraversando da qualche anno. L’intera questione della viabilità provinciale rappresenta lo snodo di uno sviluppo che stiamo provando a costruire insieme a tutti i protagonisti della vita di questo territorio. Molte delle comunità che abitano le aree interne sono state a lungo escluse dai benefici di una rete viaria rapida e sicura e oggi la Cavonica, una infrastruttura di 20 chilometri realizzata per garantire massimi livelli di sicurezza, diventa possibilità nuova e concreta di quello sviluppo così fortemente voluto.

I comuni di Accettura, Ferrandina, Garaguso, Oliveto Lucano, San Mauro Forte, Salandra e Stigliano sono fuori dall’isolamento.”

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *