La Cgil di Matera al “Matera Heroes Pride 2019”

La Cgil di Matera aderisce e partecipa al “Matera Heroes Pride 2019” promosso dall’ Arcigay Basilicata in collaborazione con le associazioni Arcigay Bari, Bat, Foggia, Caserta, Lecce, Salerno, Reggio Calabria Agedo Matera e Risvolta Matera e programmato per il giorno 20 luglio 2019 . In particolare nell’anno di Matera Capitale Europea della Cultura 2019 , l’iniziativa di “ Matera Heroes Pride ” – che tra l’altro ricorre nel cinquantesimo anniversario dei moti di Stonwall, avvenuti nel 1969 a New York, che hanno rappresentarono l’inizio di un lungo e tortuoso percorso di rivendicazione dei diritti dei gay, delle lesbiche e delle persone transessuali – assume un tratto valoriale importante per rilanciare i diritti che riconoscano l ’unicità e la pari dignità di ogni individuo. Come Cgil siamo sempre in prima fila nelle battaglie contro le discriminazioni, per i diritti civili, l’uguaglianza e le libertà delle persone. Come emerge da una ricerca di Amnesty International il 43% delle persone LGBTI afferma di essere discriminato nel corso della vita, il 24% a scuola o in università, il 22% sul posto di lavoro.
Ciò significa che su questo terreno, in generale, c’è ancora molta strada da fare, soprattutto nel nostro Paese dove a tre anni dall’approvazione della legge sulle unioni civili, è necessario completare la riforma. Da quasi sei anni, inoltre, la proposta di legge sull’omotransfobia è parcheggiata in Senato, mentre si continua a respirare un clima di odio e di intolleranza nei confronti di ogni forma di diversità. A tutto ciò si aggiunge la Carta dei diritti universali delle lavoratrici e dei lavoratori, contenuta nell’omonimo progetto di legge e ancora non presa in considerazione. Il “ Matera Heroes Pride ”, per la prima volta nella nostra città, rappresenta un importante appuntamento condiviso di partecipazione collettiva che offre alle nuove generazioni un esempio pratico di democrazia e di libertà, per contrastare in questo momento storico l’avanzare di atteggiamenti neofascisti. Una forma aggregativa di lotta comune, per esprimere liberamente i propri pensieri e le proprie opinioni sull’uguaglianza, parità, autodeterminazione, base fondamentale per un vivere civile, per manifestare contro ogni tipo di discriminazione a causa dell’orientamento sessuale o dell’identità di genere e costruire una società culturalmente libera da ogni pregiudizio, contro la solitudine e la marginalizzazione. Una espressione di libertà sociale, culturale e politica contro ogni tipo di omofobia e contrasto alla violenza di genere che molte e molti vivono nella vita privata o nel lavoro. Per tutte queste ragioni, siamo e saremo sempre parte attiva alle iniziative e ai percorsi che contrastino ogni forma di discriminazione e che consentano di agevolare il percorso di rivendicazione dei diritti civili in questo Paese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *