“La città che partecipa”: a Matera “Gli ori della Magna Grecia”

“Concerto nei quartieri. Dall’aria antica alla canzone” per il programma  “Gli ori della Magna Grecia”, domani, sabato 13 gennaio, a Matera con l’Orchestra della Magna Grecia e le sinfonie di Vivaldi, Paisiello, Piccinni, Rossini, Presicci e Costa. L’evento si svolgerà nell’oratorio Parrocchia Santa Famiglia in via Enrico Mattei. Il concerto, aperto a tutti, rientra nelle manifestazioni promosse dal Comune di Matera per la rassegna “La città che partecipa”. Musica, arti e tradizioni delle terre magnogreche in primo piano con un programma che prevede compositori come Paisiello e Costa. La musica incanterà il pubblico grazie alla raffinatezza vocale del soprano Lucia Conte, accompagnata dal violino di Cristina Ciura, al clarinetto di Giovanni Marinotti, tutti giovani artisti magnogreci, e l’Orchestra della Magna Grecia diretta dal Maestro Giuseppe Salatino.
“Attraverso l’Orchestra della Magna Grecia  – afferma il maestro Piero Romano, direttore artistico dell’Ico – vogliamo valorizzare il nostro patrimonio, anche oltre la musica. L’Orchestra continua ad interpretare il suo ruolo di responsabilità attraverso la promozione della nostra musica, dei nostri professionisti, della nostra terra, dialogando in coerenza con la politica del Ministero dei beni culturali e del turismo”.
Si ascolteranno musiche di A. Vivaldi con “L’inverno” da “Le Quattro Stagioni” (C. Ciura) fino ad arrivare alla canzone di Mario Costa con “Luna Nova” ed “Era de Maggio” (L. Conte), in un percorso che va dal barocco alla canzone napoletana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *