La Confconsumatori di Altamura chiede azioni di monitoraggio in occasione della manifestazione ‘Federicus 2017’

La Confconsumatori di Altamura – Associazione di Consumatori ed utenti riconosciuta dal Ministero dello Sviluppo Economico, nell’ambito del progetto territoriale “Sentinelle del turismo sostenibile”, comunica che durante le giornate della imminente festa medievale “Federicus 2017” che si terrà ad Altamura dal 28 aprile al 1° maggio p.v. sarà attivo un servizio di monitoraggio ed attenzione di quelle attività commerciali, recettive, gastronomiche eticamente scorrette che si dovessero verificare nel corso delle giornate di svolgimento della manifestazione. L’iniziativa, concordata con gli organizzatori della Fortis Murgia e gli organi preposti, ha lo scopo di evitare il ripetersi di ingiustificate speculazioni e scorrettezze di carattere fiscale e igienico sanitario a danno dei turisti e dei consumatori come quelle avvenute durante le edizioni di “Federicus” degli anni scorsi. Le verifiche saranno effettuate in concerto con le Forze dell’ordine preposte al controllo degli esercizi e delle attività temporanee per predisporre e sostenere adeguate azioni di prevenzione e supporto alla nostra volontaria azione di controllo nelle giornate in cui si svolgerà l’evento.
Invitiamo, pertanto, tutti i visitatori, turisti e semplici cittadini che dovessero essere testimoni o vittime di scorrettezze ed episodi di palese violazione del Codice del Consumo di contattare il 360995401, oppure il 3337204849 o recarsi direttamente presso la sede della Confconsumatori di Altamura in via Giandonato Griffi, 14 (ang. Corso Umberto I) tel/fax 0803327535 che sarà aperta eccezionalmente per l’occasione anche durante le ore di svolgimento delle principali  manifestazioni.
Facciamo comunque un appello al buon senso di tutti al fine di rendere l’edizione 2017 di “Federicus” un evento turistico grande e rinnovato per la promozione del territorio ed evitare forme di speculazioni assolutamente irrazionali da parte di pochi irresponsabili che in occasioni come queste, in un clima di festa popolare, risultano decisamente insostenibili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *