La festa di San Valentino al MIG

Domenica 14 febbraio 2015, in occasione della Festa di San Valentino, al MIG. Museo Internazionale della Grafica – Biblioteca Comunale “Alessandro Appella” – “Atelier Guido Strazza” – Museo Internazionale del Presepio “Vanni Scheiwiller”, sarà celebrato l’amore con l’opera “Costellazione dell’amore nell’ultimo quarto”, realizzata appositamente per l’occasione dall’artista Giulia Napoleone.
Un’infinità di piccoli punti, creati a china su un foglio 21×21 cm, si aggregano tra di loro dando vita ad un cielo notturno irradiato da una miriade di minuscole stelle. La luna, nel suo ultimo quarto, accoglie nel suo grembo oscurato la costellazione dell’amore, generata da coppie di astri che, congiungendosi tra di loro, creano due linee distinte che si intersecano in un centro simbolicamente pensato quale punto di unione di due esseri differenti ma bisognosi l’uno dell’altro. È la metafora dell’amore, raccontata dall’estro creativo di un’artista che nelle sue opere non si riduce mai a raggiungere un puro effetto geometrico ma indaga, attraverso una finezza di tocco e un’impalpabile trama di segni, il divenire naturale delle cose. L’opera, riprodotta in un formato di metri 2×2, sarà lo sfondo perfetto per tutte le coppie che vorranno sublimare i loro sentimenti facendosi immortalare in una fotografia da conservare a ricordo di un giorno, universalmente dedicato all’amore, trascorso all’insegna dell’arte e della cultura.
Ad affiancare l’iniziativa, saranno le visite guidate alla mostra dell’opera grafica di Hans Richter, allestita nelle sale del MIG, ai 160 presepi del Museo Internazionale del Presepio “Vanni Scheiwiller”, lungo un percorso esclusivamente riservato alle coppie di innamorati, alla stessa stregua di un piccolo “viaggio per due” tra le ammalianti stradine del rione più antico di Castronuovo Sant’Andrea, al bozzetto e alle cinque lastre della grande scultura Resurrezione di Pericle Fazzini, realizzata per l’Aula Paolo VI in Vaticano, al MIG fino al 20 novembre 2016, quale contributo alle celebrazioni del Giubileo della Misericordia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *