La Fials di Potenza evidenzia altre criticità sulla gestione dell’emergenza Coronavirus

La Fials, nella persona del Segretario provinciale Giuseppe Costanzo, chiede al Direttore Generale dell’AOR San Carlo di Potenza una serie di misure da adottare per arginare la diffusione del Covid-19. Nello specifico:

            1) Per quanto concerne l’accesso al PO di Potenza l’individuazione di un ulteriore  accesso riservato ai soli dipendenti, per permettere di raggiungere rapidamente i Padiglioni E e B e per evitare assembramenti di centinaia di dipendenti in attesa di prendere servizio, in aggiunta ai due ingressi stabiliti dalla Direzione;

          2)  Sosta gratuita in ogni area del parcheggio aziendale (nei pressi della centrale Termica e Palazzo degli Uffici)  da subito e fino alla fine dell’emergenza sanitaria.

           3) Avere a disposizione dei dipendenti e gratuitamente, qualora fosse necessario e con provate esigenze, le camere dell’Aparthotel.

            4) Limitare il più possibile  le visite ai pazienti ricoverati e di creare un ingresso riservato solo ai visitatori esterni. 

                                                          

Costanzo ha posto all’attenzione del Direttore anche l’area del Pronto Soccorso del Presidio Opsdalierio  di Potenza chiedendo:

           1) Di considerare l’opportunità di allestire una tenda da campo pneumatica, per le attività di pre-triage, montata eventualmente nell’area adiacente al pronto soccorso;

         2) Dotare il personale del PS di divise monouso o di camici chirurgici dotati di prevenzione da rischio biologico sopra le divise di cotone;

     3) Adeguati dispositivi di protezione individuale: presenti solo mascherine chirurgiche, utilizzate in più turni, e residue scorte di saponi e guanti esponendo tutti gli operatori ad un rischio incontrollato e incontrollabile. 

         4) Prevedere, necessariamente, una tenda al Pronto soccorso del Presidio Ospedaliero di Villa D’Agri.

“Tutto questo è gravissimo! Non c’è più tempo per le parole, agire è l’unico verbo da usare!”, conclude il Segretario Provinciale di Potenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *