La Guardia Costiera pone i sigilli a due stabilimenti balneari di Gallipoli

La Capitaneria di porto di Gallipoli ha posto i sigilli a due stabilimenti balneari in località Padula bianca. Nel primo caso, i militari hanno accertato che il titolare di un lido aveva arbitrariamente aumentato il tratto di arenile in concessione, impossessandosi di altri 500 metri quadrati sottratti al pubblico utilizzo. Le attrezzature installate abusivamente (38 ombrelloni e 76 lettini) sono state poste sotto sequestro e il titolare dello stabilimento è stato denunciato.
Nel secondo caso, i militari hanno accertato la realizzazione di uno vero e proprio stabilimento balneare privo di ogni tipo di autorizzazione. Anche in questo caso è scattato il sequestro delle attrezzature (15 ombrelloni e 30 lettini) e l’area di arenile occupata abusivamente, circa 225 mq, è stata restituita alla pubblica fruibilità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *