La holding Tinvest di presenta

“C’è qualcuno seduto all’ombra oggi perché qualcun altro ha piantato un albero molto tempo fa”. Con questo aforisma dell’imprenditore ed economista statunitense Warren Buffett si è tenuta ieri (venerdì 15) presso la Sala Ricevimenti Garden di Matera, la cena sociale della Holding Tinvest, il gruppo che fa capo all’imprenditore materano Francesco Tamburrino, figlio di Egidio, il fondatore. La Holding Tinvest è una società che detiene 5 aziende aderenti a Confapi Matera, operanti nei settori dell’edilizia, dell’auto, del turismo e del mobile imbottito: Cogem Srl e Cogem Opere Residenziali Srl nel settore edile; Futura 3000 nel settore auto; l’Hotel Nazionale nel turismo; Spazio Relax nel mobile Imbottito. Ed è proprio Spazio Relax, azienda leader a livello nazionale nel settore della produzione di poltrone elettriche (relax, massaggio e alzapersona), che ha festeggiato i suoi primi 10 anni di vita con un evento a cui hanno partecipato oltre 350 invitati, tra cui i circa 100 dipendenti della Holding.
Oltre ai dipendenti delle 5 aziende erano presenti gli agenti e i clienti mobilieri Italia ed estero di Spazio Relax, fornitori, professionisti, collaboratori, alcuni clienti di rilievo della concessionaria auto Futura 3000, personaggi dell’economia, della politica, della società civile, con una presenza eterogenea delle più svariate componenti sociali. La finalità dell’evento, oltre a riunire i 100 dipendenti e gli amici in occasione delle festività natalizie, e a festeggiare i 10 anni di attività di Spazio Relax, era soprattutto quella di rappresentare la continuità dell’impegno imprenditoriale e sociale, da Egidio a Francesco Tamburrino. Di qui il motto dell’evento “C’è qualcuno seduto all’ombra oggi perché qualcun altro ha piantato un albero molto tempo fa”; perché se oggi la Tinvest è una realtà imprenditoriale di primo livello e un’eccellenza del territorio lo si deve al genio imprenditoriale di Egidio Tamburrino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *