La II edizione della borsa ‘Life&Food Val d’Agri’

Natura, Cultura ed enogastronomia. Con queste carte la Val d’Agri si candida a meta turistica tutta da scoprire ed assaporare. Ne sono buoni testimoni i 15 buyers nazionali (associazioni ed agenzie viaggi) che dal 25 al 28 giugno hanno partecipato alla seconda edizione del borsino turistico “Life&Food Val d’Agri”, con base all’hotel Kiris di Viggiano e con escursioni in tutti i principali siti ricompresi nel territorio del GAL Akiris.
A conclusione dell’esperienza, il buyer Ernesto Melcore in rappresentanza di Last Minute Tour ha dichiarato: “Per noi che abbiamo in programmazione molti viaggi di medio e lungo raggio scoprire una nuova meta italiana, così ricca di storia, natura ed enogastronomia è stata una piacevole ed inaspettata scoperta. La inseriremo nei nostri tour.”
Carmine Zammitti, presidente del dopolavoro del comune di Catania: “Ho conosciuto un angolo per me inesplorato di Basilicata, ricco di tradizioni e buon cibo. La vocazione turistica c’è, occorre lavorare sui collegamenti e rendere quindi questo territorio più raggiungibile. Grazie al GAL Akiris e a Consorzio Mediterraneo che mi hanno offerto questa opportunità.”
Ennio Di Lorenzo, direttore del GAL Akiris, evidenzia che: “oltre il borsino turistico, i risultati dell’ intero progetto Life&Food Val d’Agri (vd. www.lifeandfood.it, ndr), ci spronano a continuare con sempre maggiore decisione e continuità nella promozione turistica ed agroalimentare del territorio. Ci attrezzeremo al meglio per far fronte a questa entusiasmante sfida.
Aggiunge il presidente del GAL Akiris, Prospero Cassino: “la presenza dei rappresentanti di numerose amministrazioni comunali della valle in occasione del focus che abbiamo tenuto sabato 27 giugno testimonia l’attenzione che il territorio riserva al progetto Life&Food, al quale certamente ci sforzeremo di dare continuità”.
Il presidente del Consorzio Turistico dell’Alta Val d’Agri – partner di progetto – , Michele Tropiano, afferma: “L’opinione assolutamente positiva riportata dai buyers circa le potenzialità di questo territorio è un fondamentale incentivo per tutti gli operatori turistici locali ad accrescere e migliorare ancor più l’ offerta”.
Le conclusioni del direttore di Consorzio Mediterraneo – attuatore del progetto – , Silvio Grassi: “Operiamo da anni nella valorizzazione di tutto il territorio regionale. In Val d’Agri abbiamo trovato persone eccezionali, dal punto di vista professionale ed umano. Life&Food andrà avanti, insieme ai partner, ai produttori che hanno già aderito e a tutti gli altri attori del territorio che ci vorranno stare. Siamo assolutamente inclusivi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *