La Lega Navale Matera-Castellaneta alla regata internazionale Brindisi-Corfù

La Lega Navale Sezione di Matera-Castelaneta, anche quest’anno grazie alle grandi capacità organizzative dell’’ASD 5 vele di Matera, Team lucano che già da tempo si adopera alla divulgazione degli sport nautici e in modo particolare quello velico, ha partecipato alla regata internazionale Brindisi-Corfù, avvenimento sportivo che ha spiegato le vele il 13 Giugno alle 13.00. Il team di veterani si è presentato per il secondo anno consecutivo provando a migliorare la posizione del 9° posto conseguita su 114 imbarcazioni nella precedente manifestazione sportiva. Il team composto da : skipper di comprovata esperienza Leonardo Carlucci, coaudiuvato dal patron della Pamar Ceramiche di Matera Savino Maragno, main sponsor dell’iniziativa, accompagnato dal suo stretto collaboratore Raffaele Iacovone. Sempre facenti parte del Team velico il giovane Vito Sasaniello della ditta omonima di Matera, il sig. Vincenzo Carenza che insieme a Giovanni Paladino e Antonio Celano rappresentano la città di Policoro, l’allievo skipper Fabio Scialò e la gradita partecipazione di Nicola Salatino, tutti concorrenti con i colori della Lega Navale Matera-Castellaneta. L’imbarcazione Barcollomanonmollo, una delle Imbarcazioni dell’ASD 5 Vele è un Cyclades di 43.4 piedi non nuova in queste manifestazioni.

La manifestazione è con una splendida cerimonia di apertura che, davanti ad una flotta di 135 imbarcazioni (nuovo record per questo evento), ha illuminato a giorno il porto di Brindisi con splendidi fuochi pirotecnici. Gli equipaggi si sono ritrovati tutti il giorno seguente nel porto greco di arrivo, avendo ognuno seguito la rotta che ha ritenuto più congeniale. Ha avuto la meglio in tempo reale il maxi yacht da regata Idrusa dei fratelli Montefusco di Lecce. La classifica definitiva sarà resa nota dopo i dovuti calcoli di compensazione all’arrivo di tutti gli equipaggi. Comunque un ottimo risultato ha ottenuto la squadra nel suo insieme che ha portato il nome di Matera e di Castellaneta in una delle ormai più ambite competizioni veliche a carattere Internazionale.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *