La Provincia di Matera sostiene il ricorso regionale contro la tassa dell disgrazie

Il presidente Stella condivide in pieno la decisione della Regione di impugnare la parte del decreto Milleprororgohe che imporrebbe alla popolazione lucana di tassarsi fino all’inverosimile per ripagarsi i danni causati dall’alluvione. Sforzo titanico, disumano e, tra l’altro, del tutto inutile visto che il ricavato non basterebbe a ripagare i danni subiti. Il ricorso alla Corte Costituzionale era una scelta obbligata, nella logica e nel merito, a cui la Basilicata non poteva sottrarsi: “nell’interesse di una popolazione dilaniata da una congiuntura naturale, oltre che economica, estremamente sfavorevole. Situazione che richiede la completa condivisione e sostegno di tutte le forze politiche lucane. Unità che rafforza il diritto della nostra popolazione ad accedere al Fondo Nazionale di protezione civile. Diritto che non può valere solo per alcuni.” Come ben evidenziato da De Filippo esistono gli strumenti per poter dare operatività allo stato di calamità e il fondo perequativo previsto dal federalismo solidale rappresenta proprio la soluzione ideale, tra l’altro legalmente prevista dal governo nazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *