La situazione delle Case Circondariali lucane è delicata

Continua incessante in difesa degli Operatori della Sicurezza delle Carceri Lucane, l’azione sindacale dell’O.S.A.P.P. (Organizzazione Sindacale Autonoma Polizia Penitenziaria), seconda grande forza nazionale nel Comparto Sicurezza dei Baschi Azzurri. Dopo l’Assemblea presso il Provveditorato Regionale della Basilicata Presieduta nell’occasione da Domenico Mastrulli, dal segretario Regionale Ippolito Lorenzo, dal provinciale Pasquale Sorrenti, e che ha visto la partecipazione di delegazioni territoriali e del personale di Polizia del PRAP Basilicata,sono state sensibilizzate le Istituzioni Penitenziarie del DAP e PRAP sulle criticità degli Istituti di pena di Melfi, Matera, Potenza ed IPM di Potenza con forte richiamo alla situazione della Sezione Femminile della Casa Circondariale di Potenza, dove una sola Poliziotta deve effettuare ininterrottamente anche 15 ore di lavoro e per il cambio turno o turni alternati,vengono impiegati, sotto il controllo di un Sovrintende te,appartenenti al Corpo di sesso maschile,nel Reparto Femminile che qui si ricorda conta ben 36 detenute. A Potenza Carcere si attende l’esito e l’esecutività di un interpello straordinario per cinque poliziotte donne per la sezione femminile che il DAP deve ancora concretizzare da dicembre scorso. Mancano in ambito Regionale almeno 50 (cinquanta) unità di polizia penitenziaria e la paventata imminente riapertura della Sezione ristrutturata del Carcere di Matera desta forte preoccupazioni nel mondo sindacale e quello istituzionali,anche per questo, i Sindacati si sarebbero rivolti al Prefetto di Potenza.

Protesta il personale di Polizia del PRAP Basilicata Potenza per la drastica riduzione a zero ore del lavoro straordinario, protesta per la sospensione da parte dell’attuale reggente Provveditore Regionale dell’indennità esterna(presenza in servizio armata), protesta anche per il mancato pagamento del FESI 2010 e delle missioni di un anno riferite al 2010 non corrisposte.

Su queste tematiche si è confrontata la Segreteria Nazionale del Sindacato OSAPP invitando, in occasione del raduno di polizia penitenziaria, le Autorità politiche della Regione a favore dei Baschi Azzurri già scesi in strada a protestare nei giorni scorsi contro la reggenza della Casa Circondariale di Potenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *