L’associazione “Recupero tradizioni ruotesi” in prima linea per la ricerca delle notizie storiche sull’abito tradizionale ruotese

Da circa vent’anni, la nostra associazione ricerca e raccoglie notizie storiche sull’abito tradizionale Ruotese. Nel corso di questi anni, abbiamo recuperato molto materiale fotografico e raccolto testimonianze dalle poche donne anziane che ancora oggi lo indossano. Abbiamo realizzato molte iniziative per la salvaguardia e la promozione dell’abito tradizionale ruotese, ricordiamo: il primo convegno sull’abito tradizionele ruotese con l’esperta, la prof.ssa Silvestrini; il primo documentario sull’abito ruotese tradizionale, con scene di vita contadina di un tempo; inoltre le ambientazioni di un tempo, ricostruite attraverso gli usi e i costumi. Per chi ha assistito alla sfilata del matrimonio antico ruotese, avrà notato la dovizia di dettagli dei sfavillanti costumi ruotesi, soprattutto quelli delle spose, in merito, conviene dare una occhiata a questo fenomeno chiamato “abiti per le donne di Ruoti”. In futuro, sono in programma molte altre iniziative, per ora vogliamo mettere in risalto il lavoro di tesi di laurea magistrale curata dalla dottoressa Angela Gamma, la quale ha discusso il suo operato il 15 aprile scorso presso l’Università degli studi di Basilicata a Matera. La tesista ha realizzato tutte le sue ricerche e interviste presso la nostra associazione, difatti il titolo della tesi è: « IL COSTUME TRADIZIONALE LUCANO COME PATRIMONIO IMMATERIALE. L’ABITO RUOTESE: SIMBOLO DI IDENTIT À CULTURALE», relatore Prof. Ferdinando Mirizzi. Tesi che per noi rappresenta un altro tassello che si aggiunge al nostro lavoro di promozione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *