Le prospettive del minieolico in agricoltura

Venerdì 8 marzo alle ore 16.30 presso la sede di Matera dell’Università degli Studi di Basilicata si è tenuto il seminario sulle prospettive del minieolico in agricoltura organizzato dall’Ordine dei Dottori Agronomi e Forestali e dal Collegio dei Periti Agrari di Matera. Dopo i saluti del Presidente regionale dell’Ordine Carmine Cocca che ha evidenziato la qualità professionale dei tecnici a salvaguardia del territorio e delle nuove tecnologie, è intervenuto l’Ing. Pasquale Nicastro che ha illustrato le peculiarità del mini eolico evidenziando l’utilità nella produzione di energia oltre alle prospettive garantite dalle tariffe incentivanti. Si è pertanto tracciato l’obbiettivo di fornire una risposta al forte bisogno di maggiore informazione sul minieolico da parte dell’intero comparto agricolo, considerando che la gran parte delle installazioni di impianti minieolici sono sino ad ora state realizzate in terreni agricoli grazie agli ampi spazi offerti con le migliori ventosità;

Il percorso formativo si è articolato partendo dalla illustrazione delle peculiarietà tecniche delle turbine minieoliche finalizzata a fornire ai professionisti i criteri di base per la valutazione tecnica delle turbine presenti in commercio. Si è poi passato alla descrizione delle principali applicazioni del Minieolico a livello mondiale, alle procedure per la analisi di fattibilità di un impianto, alla successiva progettazione e realizzazione, ed infine alla valutazione dei costi di un impianto minieolico, con le modalità di finanziamento e lo studio di alcuni business plan per osservare, infine, i relativi tempi di ritorno dell’investimento. Tale iniziativa, ha concluso Cocca, serve ad aprire un dibattito tecnico per confrontarsi sulle migliori collocazioni degli impianti sul territorio garantendo le nuove tecnologie e, nel contempo, mettendo in atto strategie utili a rispettare la qualità ambientale e il paesaggio.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *