Leo illustra la nuova Anagrafe regionale dell’Edilizia Scolastica

Firmato l’accordo tra il Ministero dell’Istruzione e la Regione Puglia per il riuso gratuito del nuovo programma applicativo “ARES 2.0”. Nasce così la nuova Anagrafe Regionale dell’Edilizia Scolastica che consentirà il reperimento di informazioni più dettagliate rispetto alla versione precedente, aumentando il livello di conoscenza sullo stato dell’arte di ciascun edificio scolastico presente sul territorio regionale.
“Grazie a questo nuovo strumento si avranno in tempo reale dati più approfonditi ed aggiornati sullo stato di salute delle nostre scuole. La sicurezza delle scuole pugliesi è una priorità assoluta della nostra azione di governo, così come dimostrato dai finanziamenti messi in campo nell’ambito dell’edilizia scolastica” dice l’assessore regionale all’Istruzione, Formazione e Lavoro, Sebastiano Leo. Attraverso il portale ARES 2.0 sarà possibile monitorare lo stato di salute degli edifici scolastici della regione, al fine di programmare le varie tipologie di intervento (adeguamento sismico, antincendio, efficientamento energetico, bonifica amianto ecc.), aumentando l’efficacia e la tempestività degli stessi. Infatti, la Regione Puglia, in collaborazione con l’Agenzia Regionale per la Tecnologia ed Innovazione, in previsione dell’attuazione della nuova “ARES 2.0”, ha già avviato un programma di sostegno volto all’innovazione e al trasferimento tecnologico per l’innalzamento della qualità del dato dell’Anagrafe Regionale dell’Edilizia Scolastica tra cui, in modo particolare, la progettazione, sviluppo, manutenzione e gestione di un modulo aggiuntivo per la raccolta del fabbisogno degli interventi di edilizia scolastica.
“Con la nascita della nuova Anagrafe – dice ancora l’Assessore – abbiamo
sviluppato il modulo del fabbisogno per consentire agli enti locali di segnalare eventuali criticità del patrimonio edilizio scolastico pugliese, dando voce a chi non è riuscito a proporre la propria candidatura all’ultimo Piano Triennale di Edilizia Scolastica”. Successivamente, per un migliore utilizzo del nuovo software “ARES 2.0” si prevede l’implementazione nel sistema dei dati relativi alla qualità ed alla tipologia architettonica del patrimonio edilizio scolastico pugliese, tra cui quelli relativi al tessuto urbano e al contesto socio-economico territoriale in cui lo stesso è inserito, al fine di poter ottimizzare gli interventi sulla mobilità e sulla rete del trasposto pubblico e favorire i processi di rigenerazione urbana. Inoltre, si prevede l’integrazione dei dati contenuti nell’Anagrafe Regionale con i dati relativi agli organici delle scuole. Integrazione essenziale per la valutazione di eventuali attivazioni, disattivazioni o spostamenti di plessi di scuola, (Piano di dimensionamento della rete scolastica) attraverso il monitoraggio dell’andamento storico degli organici e la correlazione con gli spazi in cui gli stessi sono ospitati, con conseguente identificazione del fabbisogno di riqualificazione di edifici o di costruzione di nuove scuole).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *