Lo Sporting Palazzo piega l’Acerenza

A.S.D. SPORTING PALAZZO : Di Vincenzo(40 Iannelli), Arcieri, (53 Manieri) Tumulo, Dicandia, Vassalli, Cassatella, Rotunno,Di Terlizzi, Vassalli, Digiovinazzo, Schiavone, Fiorella(30 Balice) a disp Iannelli, Balice, Belsanti, Limitone, Falcone, Gatti, Palermo, Manieri. All Schiavone (oggi Danzieri F si è occupato di guidare i ragazzi dalla panchina)

ACERENZA: Calzaretta, Manna, Restaino D, Santarsiere, Galantucci R,Graziuso, Restaino C, Cillis, Di Bitondo(25 Monetta), Galantucci M, Marcogiuseppe a disp: Nardozza,Lisanti, Cancellara, Monetta, Marra all: Restaino M

Reti: 5 Di Bitondo(A) 10 ‘Digiovinazzo 15’ Arcieri 27’ Vassalli 35’ Schiavone 37’ Rotunno 83’ Marcogiuseppe(A)

Partita importante sotto diversi aspetti quella di oggi. Il primo, è che la stessa è stata dedicata al tifoso per eccellenza scomparso nella notte tra martedì e mercoledi, Giovanni Cripezzi, già giocatore della squadra locale negli anni 50, dirigente dagli anni 60 agli 80 e tifoso sempre presente ad ogni sfida.Infatti, momento molto commovente è stato quando il capitano Schiavone dopo il minuto di silenzio ha consegnato il bouchè di fiori al capitano dello Sporting di calcio a 5 Marco Cripezzi, figlio di Giovanni, e che per molti anni ha indossato anch’egli la casacca del Palazzo da prima di calcio e poi di calcetto dove milita tutt’ora.

Altro motivo importante è che la partita è alla vigilia del big match di categoria, e si vuole continuare il filotto di partite, che fino ad oggi avevano visto lo Sporting vittorioso nei 6 incontri fin quì disputati. La partita si mette subito in salita per la squadra di casa, infatti dopo 5 minuti su un disimpegno errato di Cassatella, un centrocampista ospite trova l’imbucata che mette davanti al portiere il loro centravanti, che non sbaglia e porta in vantaggio l’Acerenza. Ma come si dice : non svegliare mai il cane che dorme. Infatti, dopo soli 5 minuti il nostro centravanti, già 14 gol all’attivo, mette la partita in parità. Passano 5 minuti ancora e il nostro terzino destro Arcieri, giovane promessa di Palazzo, s’inventa il cosiddetto tiro della domenica. Da 35 mt lascia partire un bolide che non da scampo al portiere Calzaretta, a mio modo è anche il gol che taglia le gambe all’avversario. Dopo 25 minuti Di Bitondo deve arrendersi ad un guaio muscolare e cede il posto a Monetta. Due minuti più tardi Vassalli realizza il gol del 3-1 e al 35° lo Sporting usufruisce di una punizione dal limite. Sulla palla va Schiavone che indovina la traiettoria e mette la palla nel sette. Pochi minuti più tardi su tiro dal corner colpo di tacco di Rotunno per il 5-1 ed è il risultato col quale si chiude la prima frazione.

Il secondoo tempo vede uno Sporting non pago del risultato ed arrembante.Infatti, dopo pochi minuti Dicandia realizza il 6-, ma l’arbitro annulla perchè aveva chiamato la palla. Un’esagerazione vista la caciara che c’era in campo. Al 25 su una discesa del sempre più intraprendente Tumulo lo stesso viene atterrato in area, l’arbitro concede il rigore. Va sul dischetto Fiorella, il portiere si tuffa con anticipo e così l’11 decide di fare il cucchiaio, ma il tiro è debole e con uno scatto repentino si rialza e para. Al 38’ con un bel tiro da fuori l’Acerenza indovinando l’angolino destro realizza il 2o gol, ma allo scadere altro calcio di punizione dal limite, stavolta s’incarica della battuta Digiovinazzo e porta il risultato sul definitivo 6-2, e a 16 il suo bottino personale.

Dopo l’augurio che la squadra possa continuare nel miglior modo possibile il cammino intrapreso, c’è l’invito per tutti gli sportivi a seguire sempre più numerosi questa fantastica cavalcata dei ragazzi di mr schiavone, non dimenticando che domenica c’è da seguire la delicata trasferta di Lavello. Le 2 squadre viaggiano appaiate, anche se lo Sporting ha disputato 2 partite in meno avendone vinto 7 su 7, ed è l’unica squadra lucana in tutte le competizioni regionali a punteggio pieno.

ASD Sporting Palazzo

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *