L’Università di Foggia si conferma seconda nella classifica dei “Piccoli atenei”

L’università di Foggia si conferma seconda nella speciale graduatoria tra i ‘Piccoli atenei’. Il dato emerge dalla annuale classifica Censis delle Università italiane, pubblicata nelle scorse ore.
Non si tratta solo di una classifica, ma di una ‘bussola’ per le future matricole e di una analisi del sistema universitario italiano per parametri di riferimento (grandezza degli atenei, servizi erogati, borse di studio, strutture disponibili, comunicazione e servizi digitali, internazionalizzazione), cui si è aggiunto il livello di placement dei laureati e il grado di soddisfazione per aule, biblioteche, postazioni informatiche di quanti hanno già frequentato l’ateneo.
Tra i primi elementi da evidenziare, in generale, vi è la crescita delle immatricolazioni (+1,3% rispetto all’anno accademico precedente), che però aumenta al Nord e diminuisce negli atenei sia Centro (-1,2%) che al Sud (-0,1%). Come evidenzia il Censis, nell’ultimo anno il 23% delle matricole ha scelto di studiare in una regione diversa da quella di residenza
In questa maxi-classifica, l’Università di Foggia è inquadrata nella sezione relativa ai ‘Piccoli atenei statali’, ovvero quelle università fino a 10mila iscritti. Stabile al primo posto l’università di Camerino con un punteggio complessivo pari a 93, seguita a ruota dal giovane ateneo dauno (punteggio complessivo di 82,2), a brevissima distanza da quello di Cassino (82,0). Quarto e quinto posto per Università della Basilicata e dell’Insubria (rispettivamente 81,3 e 80,5). Infine, Universita’ del Sannio e Universita’ del Molise.“

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *