Lutto nel mondo della politica pugliese. Scomparso l’assessore Negro

“La morte di Totò Negro mi addolora in modo particolare. Anche le diverse scelte politiche degli ultimi anni non hanno mai intaccato un rapporto di stima e di amicizia che proveniva da molto lontano. Fin da ragazzo, ho avuto la possibilità di apprezzare prima le sue doti umane e poi quelle politiche . Sempre pacato, cordiale, uomo della mediazione e del dialogo, ma contemporaneamente spinto da grande passione . Per questo non poter essere presente domani ai suoi funerali perché impegnato a Strasburgo in seduta plenaria dell’Europarlamento mi addolora ancora di più. Mi stringo al dolore della sua famiglia”. E’ il messaggio inviato da Raffaele Fitto (Direzione Italia).

“La scomparsa di Totò Negro è un dolore immenso per me. Ci ha lasciato un uomo mite, onesto, generoso e competente, protagonista di tante battaglie a difesa della Puglia e dei pugliesi. Un compagno di lavoro straordinario, che ti entusiasmava. Soprattutto, aveva una  sensibilità che gli consentiva di comprendere da Assessore al Welfare anche le situazioni più complicate. Questa sensibilità umana ovviamente aggrava il dolore di tutti quelli che lo hanno conosciuto. Ha servito questa Regione con fedeltà e anche con felicità, perché era molto felice di svolgere un ruolo, in realtà difficile, di star dietro all’infinita serie delle sofferenze umane. È stato, insieme agli uffici competenti il padre del Red, il reddito di dignità. Sono certo che i valori che Totò ha contribuito a trasmettere con la sua testimonianza e il suo impegno civile non verranno dimenticati. A nome mio personale, della Giunta Regionale e dell’intera comunità pugliese, esprimo alla famiglia Negro, ai collaboratori dell’Assessorato al Welfare e agli amici dell’UDC i sentimenti della mia sincera partecipazione al loro dolore”. Sono le parole di cordoglio del presidente della Regione Puglia Michele Emiliano per la scomparsa dell’assessore al Welfare Salvatore Negro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *