Martorano convoca un incontro per scongiurare danni a servizi e lavoratori del ‘Don Uva’

“E’ nostro interesse primario sia tutelare i lavoratori che garantire la qualità delle prestazioni sanitarie. Proprio per questo pretendiamo rapporti chiaramente improntati alla correttezza ed al rispetto delle relazioni sindacali, con operatori che si impegnino con noi nella ricerca delle migliori soluzioni possibili senza ricorrere a semplificazioni e strumentalizzazioni, magari provando ad usare la preoccupazione dei lavoratori e delle loro famiglie”.

Esprime una posizione netta l’Assessore regionale, Attilio Martorano, in relazione ad alcune vertenze che stanno riguardando aziende private che operano nel comparto della sanità.

“Noi – spiega – siamo sempre disponibili a valutare ogni possibile azione di miglioramento dei servizi, ma chi dovesse pensare di strumentalizzare le difficoltà di dipendenti e fornitori per raggiungere i propri scopi non troverà ascolto”.

Con questo spirito ci predisponiamo all’incontro con l’Istituto “Casa della Divina Provvidenza -Don Uva”, già convocato per venerdi 15 luglio presso il Dipartimento Salute, durante il quale approfondiremo con tutta la necessaria attenzione la delicata fase economico finanziaria che l’azienda sta vivendo, per la sua attività che essa svolge in gran parte in Puglia.

Il Dipartimento Salute e l’Assessore in prima persona stanno seguendo da vicino i riverberi lucani di questa criticità. Tale incontro, infatti, segue ad un precedente tenutosi il 4 luglio us., su richiesta delle organizzazioni sindacali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *