Master non universitari, raddoppiato il finanziamento

La Giunta regionale ha approvato una delibera con la quale si raddoppia la disponibilità finanziaria per l’avviso pubblico “Concessione di contributi per la partecipazione a master non universitari in Italia e all’estero”. La disponibilità finanziaria, quindi, passa da 2 milioni di euro a 4 milioni di euro. Questa integrazione, pari quindi a 2 milioni di euro, è finalizzata allo scorrimento della graduatoria fino alla concorrenza della linea di intervento.
“Con questa integrazione – afferma l’assessore regionale alle Attività produttive, Roberto Cifarelli – intendiamo ulteriormente favorire l’accesso individuale all’alta formazione delle persone laureate anche rimuovendo gli ostacoli di coloro che abitano in luoghi diversi da quelli in cui si svolgono i master, quindi concedendo contributi anche a parziale copertura delle spese di soggiorno sulla base del reddito familiare”. La dotazione finanziaria complessiva deriva dal Po Fse 2014/2020.
“Abbiamo registrato – dice il presidente della Regione, Marcello Pittella – una grande richiesta di partecipazione ai master non universitari. E’ il segno positivo di una domanda di formazione specializzata dei nostri giovani che andava accompagnata. Per questa ragione abbiamo deciso di raddoppiare il plafond disponibile fino a scorrimento totale della graduatoria”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *