Matera, la Guardia di finanza sequestra beni immobili e disponibilità bancarie del legale rappresentante di un’impresa operante nel settore energetico

Le Fiamme Gialle del Nucleo di Polizia Tributaria di Matera, nell’ambito del dispositivo di contrasto ai fenomeni illeciti nel settore fiscale, hanno sequestrato beni immobili e disponibilità bancarie nei confronti del legale rappresentante di una impresa operante nel settore energetico. Il provvedimento cautelare è stato disposto dal GIP presso il Tribunale di Matera, su richiesta della locale Procura, nell’ambito di un procedimento penale per la violazione dell’art. 10 ter del D.Lvo nr. 74/2000 (omesso versamento di Iva), in quanto dagli accertamenti esperiti è emerso che la società, pur evidenziando nella dichiarazione relativa all’annualità 2013 un debito di imposta pari ad €. 1.033.000, non aveva effettuato i versamenti dovuti.
L’attività ispettiva dei finanzieri materani ha permesso di individuare e sequestrare depositi bancari della società per circa €. 350.000, nonché due immobili, strumenti finanziari e quote societarie nella titolarità dell’amministratore per un valore residuo stimato per € 700.000 circa. E’ stata inoltre sequestrata la rendita annuale derivante da un contratto di concessione del diritto di superficie di un terreno.
L’operazione costituisce un ulteriore risultato dell’Autorità Giudiziaria e della Guardia di Finanza quotidianamente impegnate nel contrasto dell’evasione fiscale, a tutela della sicurezza economico finanziaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *