Matera, pregiudicato arrestato dalla Polizia per resistenza e oltraggio a P.U.

L’attività di controllo del territorio, nel Capoluogo come in tutta la provincia, è sempre svolta con continuità ed attenzione dalla Polizia di Stato. Un pregiudicato è stato arrestato ieri dal personale della Volante per aver reagito violentemente ad un controllo. Gli agenti hanno notato un’auto procedere ad alta velocità in questa via Dante, con grave pericolo per le altre auto e i pedoni. Inseguito con i segnalatori acustici attivati, è stato raggiunto e affiancato dalla Volante.
Alla guida, gli operatori hanno riconosciuto Calvi Francesco, classe 1976, che dallo scorso mese di dicembre sconta una misura detentiva ai domiciliari per reati patrimoniali e per stupefacenti, grazie al lavoro portato a termine da questa squadra mobile, a seguito di attività investigativa.
Alla vista dell’auto della Polizia, l’uomo ha insultato gli operatori e ha accelerato cercando di allontanarsi. Gli agenti lo hanno allora raggiunto e bloccato definitivamente in questa via Alessandro Manzoni. A questo punto l’uomo, alla presenza di passanti, ha reagito violentemente: ha aggredito gli agenti cercando di colpirli con una testata e riuscendo a scaraventarne uno per terra con uno spintone. Addirittura ha iniziato a infliggersi delle lesioni in viso, graffiandosi e ha minacciato: “Vi farò passare i guai!”.
Bloccato con la forza, è stato fatto entrare nell’auto di servizio e trasportato in Questura. E’ stato pertanto arrestato per oltraggio e resistenza a Pubblico Ufficiale.
L’uomo, che al momento del controllo fruiva di un permesso concessogli dall’autorità competente, sarà segnalato per l’eventuale revoca del beneficio dei domiciliari e l’aggravamento della misura detentiva in carcere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *