Matera: Un Anno di attività in Fondazione Sassi

Cari Amici,

a poche ore dall’inizio del 2019, carico di attese e opportunità per la città di Matera, vogliamo rivolgervi un ringraziamento per aver condiviso un anno di grande impegno e attività della Fondazione Sassi in questo 2018.

Un anno che ha consolidato il rilancio della Fondazione come protagonista della vita culturale della città, grazie anche a molteplici e prestigiose partnership.

L’ultimo impegno, in questo mese, a 25 anni dall’inserimento dei Sassi nella World Heritage List dell’Unesco, con il Dipartimento delle Culture Europee e del Mediterraneo (DiCEM) e la Cattedra Unesco dell’Università della Basilicata, è stato quello di riaprire la riflessione e rilanciare il dibattito sui Sassi. Due giorni di confronto con docenti universitari, amministratori, imprenditori e liberi professionisti, forieri di idee e proposte per ridefinire visione e politiche per i Sassi e che saranno alla base del costituendo Osservatorio come luogo partecipato per conoscere e valutare dati, norme, scelte e obiettivi.

Allo stesso modo, all’inizio dell’anno, nel mese di febbraio 2018 la Fondazione Sassi, presentando il 17° Rapporto Federculture aveva voluto avviare un confronto pubblico sulle politiche culturali, chiamando in particolare la Regione ad accrescere e qualificare investimenti, migliorare le procedure, accelerare i tempi per far diventare sempre più concretamente la cultura uno dei principali pilasti dello sviluppo, tanto più in vista del 2019, che esige un vero e proprio piano strategico culturale, per evitare che questa importante occasione venga sprecata.

Le migliaia di visitatori che dall’8 al 10 novembre hanno seguito l’Anteprima del Festival La Terra del pane , il progetto per Matera 2019 realizzato in coproduzione con la Fondazione Matera – Basilicata 2019, hanno confermato che il cammino intrapreso è quello giusto: valorizzare gli elementi identitari nella prospettiva del futuro, declinandoli nei linguaggi della cultura contemporanea.

Nel 2018 si è anche rafforzata la collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Bari, della quale docenti e allievi sono stati fra i primi autori ad animare il progetto 12 WINDOWS: dodici finestre aperte verso il futuro dell’arte che vedono coinvolti artisti under 35 in esperienze di mostre collettive che favoriscono la creatività e la sperimentazione.

Finestre sull’arte aperte a luglio 2018 con la mostra Pater delle artiste Mariantonietta Bagliato, Giulia Barone e Giu.ngo- LAB. La Window 2, inaugurata il 9 novembre, in occasione dell’anteprima della Terra del pane, aprendosi all’orizzonte europeo, ha presentato tre sguardi – gli artisti Lech Kolasiński, Cătălin Tăvală e la coppia Andrej Lamut e Mirjam Čančer – provenienti dall’Europa dell’Est e raccolti nella mostra Hunger. Un allestimento che il Comune di Matera ha voluto inserire negli eventi del Natale e che vi invitiamo a visitare fino al 13 gennaio nella nostra sala esposizioni in via San Giovanni Vecchio. Come vi invitiamo a seguire le altre dieci Windows che presenteremo nel corso del 2019.

Attenzione all’arte visiva l’abbiamo riservata in tutto il 2018: da aprile a giugno abbiamo ospitato la personale di Claudio Malacarne “Daydreamers”, da novembre 2017 a febbraio 2018 la Fondazione Sassi con la mostra “Matera Universo Pop” ha presentato opere originali di Andy Warhol, Robert Indiana, Keith Haring, Roy Lichtenstein e Robert Rauschenberg.

Seguiti da un folto pubblico anche gli appuntamenti con gli autori del panorama italiano e della letteratura. In collaborazione con le associazioni culturali e le librerie cittadine, abbiamo presentato gli ultimi libri di Mariolina Venezia, Veronica Raimo, Violetta Bellocchio e Dora Albanese e il volume “ Basilicata d’autore. Reportage narrativo e guida culturale del territorio” a cura di Mimmo Sammartino.

Non è mancata l’attenzione al sociale con la presentazione del Progetto Bambini 6.0 realizzato dal Consorzio ” La città essenziale” , grazie al Fondo per il Contrasto della Povertà Educativa e, nel mese di aprile, abbiamo ospitato gli alunni degli istituti superiori della Sicilia, per un progetto di Alternanza Scuola-Lavoro.

La nostra sala convegni è stata scelta anche per realizzare i casting di film come “ I Moschettieri del Re”, attualmente nelle sale cinematografiche e per gli incontri della Fondazione Matera – Basilicata 2019.

Ed è sempre presso la Fondazione Sassi che l’Associazione della Stampa di Basilicata, a giugno, ha tenuto l’Assemblea annuale cui ha preso parte il segretario della Fnsi Raffaele Lorusso.

Un 2018 ricco di incontri, dibattiti e arte quello che abbiamo vissuto con tutti voi in Fondazione Sassi.

Un anno che ci ha preparato per quanto ci apprestiamo a realizzare nel 2019, confidando di avervi al nostro fianco per vivere insieme e da protagonisti l’anno in cui Matera è Capitale Europea della Cultura.

Con i più sinceri auguri di un nuovo anno pieno di entusiasmo, passione, impegno all’insegna della cultura.

Fondazione Sassi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *