Matera, Villa comunale: aggiudicata la gara d’appalto

E’ stata aggiudicata alla ditta “Caporale Srl” di Gravina in Puglia la gara d’appalto per la riqualificazione della villa comunale. Circa 650mila euro l’importo dei lavori a base d’asta. Appena espletate le formalità relative alla presentazione delle certificazioni necessarie, il cantiere sarà aperto e dovrà concludersi entro 90 giorni.

Il progetto disegnato da architetti e ingegneri del Comune di Matera, punta a restituire alla città un’area verde che è anche spazio sociale di aggregazione. I lavori prevedono la realizzazione di un giardino urbano delle arti e dei sensi, dove i giochi d’acqua dell’antica vasca da ripristinare, si affiancheranno alle opere d’arte esistenti (statue di Garibaldi e di Pentasuglia, statua di Gurrado) e a nuovi attrattori, all’interno di un verde rigenerato.

Altri elementi caratterizzanti del progetto sono: la nuova recinzione, la riqualificazione dei servizi igienici e l’ammodernamento degli impianti, la nuova area giochi, ma soprattutto la riqualificazione del verde e il recupero della vasca monumentale che diventerà elemento centrale nel disegno della nuova Villa.

Intanto, sono già partiti da qualche giorno i lavori per la riqualificazione dei marciapiedi perimetrali dell’area. Circa 150mila euro l’importo dei lavori che sono stati affidati all’impresa Ar.Co di Gravina in Puglia che dovrà chiudere il cantiere entro il 31 dicembre 2018.

“Un altro progetto importante per la città è stato avviato – sottolinea l’assessore ai Lavori pubblici, Nicola Trombetta -. In pochi mesi restituiremo alla comunità la storica Villa dell’Unità d’Italia rigenerata e rinnovata. Un luogo di socializzazione in pieno centro urbano che necessitava di un recupero funzionale ed architettonico e che sarà presto nuovamente fruibile per tutti. L’attività degli uffici comunali continua senza sosta per fare in modo di rendere la città pronta ad ospitare gli eventi del 2019”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *