Materdomini (M5S): “Matera, dopo la stazione, anche il parcheggio sarà fantasma?”

“300 mila euro di soldi pubblici spesi dalla giunta De Ruggieri, per la realizzazione di un parcheggio a raso nel piazzale della futura, si spera, stazione ferroviaria di Matera-La Martella.

Come spesso accade purtroppo le opere vengono eseguite senza un minimo di programmazione e visione a lungo termine, ma solo perché le stesse sono finanziate e bisogna realizzarle: infatti come da noi spesso verificato sul posto, il parcheggio è quasi sempre deserto e abbandonato a se stesso.

Per questo motivo è stata presentata un’interrogazione per conoscere nel dettaglio, quali sono state le motivazioni  che hanno indotto la giunta a procedere in tal senso, e soprattutto quanti veicoli hanno realmente utilizzato quel parcheggio in questi primi mesi del 2019, considerato che l’area, nel 2020, tornerà in possesso di RFI che ne detiene la proprietà.

A pochi mesi ormai dalla fine del 2019 la città non ha avuto alcun miglioramento significativo, anzi, i disagi per i cantieri in corso hanno finito per rendere la vita ancora più complessa ai materani, costretti a subire disagi specialmente per la viabilità.

In tutto ciò, il famoso parcheggio di via Di Francia, che doveva essere pronto, stando alle parole dell’assessore Trombetta, entro 70 giorni lavorativi a partire da fine marzo, è ancora tristemente chiuso e inutilizzabile”.

Antonio Materdomini

Movimento 5 stelle Matera

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *