Mensa scolastica, attivata piattaforma on-line

mensa scolasticaIl Comune di Matera, dal mese di ottobre 2013 al 31 maggio 2014, ha istituito il servizio di mensa per l’anno scolastico 2013/14, previo pagamento della tariffa di contribuzione, corrispondente alla situazione economica del nucleo familiare del richiedente il servizio.

L’acquisto dei buoni-pasto, differentemente dagli anni precedenti, sarà gestito on-line, attraverso il portale web denominato “Matera Digitale” (sezione “servizi scolastici”) raggiungibile dal sito www.comune.matera.it cliccando sul link “Matera digitale”.

Tale portale consentirà al cittadino nel pieno rispetto delle normative in materia di privacy e di codice dell’amministrazione digitale, di:

• Ricevere la Smart-Card servizi scolastici, personalizzata e codificata. In tal modo, attraverso il portale “Matera Digitale”, il titolare della card potrà effettuare la ricarica con carta di credito on-line, stampare il bollettino di c/c Postale premarcato (TD896), effettuare il pagamento presso uffici postali, tabaccherie (punti Lottomatica), ed ogni altro canale autorizzato al pagamento, effettuare il pagamento a mezzo bonifico in contanti o con carta di credito in home-banking;

• Consultare il credito residuo della Smart-Card attraverso il portale web o con SMS;

• Visualizzare i servizi attivi collegati alla propria Smart-Card con i relativi dettagli informativi (servizi mensa, tipi di dieta associata, piano settimanale, menù del giorno);

• Comunicare con il sistema “Matera Digitale”, al quale hanno accesso tutti i soggetti coinvolti (Cittadino, Ente, Scuola e fornitore dei pasti), l’assenza giornaliera dal servizio. La comunicazione dell’assenza potrà essere effettuata attraverso il portale web o con SMS.

“L’introduzione di questo servizio telematico – afferma l’assessore comunale all’Istruzione, Simonetta Guarini – è finalizzata a snellire le procedure nell’esclusivo interesse degli utenti. Infatti, attraverso questa piattaforma telematica saranno evitate le file in municipio e agli sportelli bancari e, soprattutto, si avrà un controllo più diretto della gestione dei buoni pasto riducendo al minimo i disagi in caso, ad esempio, di una improvvisa assenza a scuola dei bambini. Sarà sufficiente un sms per comunicare la presenza o l’assenza dei propri figli. Inoltre sarà possibile verificare direttamente la eventuale dieta e il menù del giorno. Stiamo acquisendo le iscrizioni dei genitori per costruire il database degli utenti. Contiamo, dunque, di attivare il servizio mensa nella prima decade di ottobre”.

Il servizio di mensa scolastica è rivolto agli alunni delle scuole dell’infanzia, primarie e medie per i quali viene fatta richiesta di partecipazione da parte di uno dei genitori o di chi esercita la potestà genitoriale.

Il modulo è in distribuzione presso l’Ufficio Informazioni del Comune o presso ciascun plesso scolastico di appartenenza oppure scaricabile sul sito www.comune.matera.it. e dovrà essere consegnato compilato e sottoscritto all’Ufficio Scuole sito al 2° piano della Sede Comunale.

Al modulo di richiesta dovrà essere allegata fotocopia dell’attestazione ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente), contenente i dati reddituali del nucleo familiare nel suo complesso riferiti all’anno 2012, rilasciata dagli Enti autorizzati (INPS e CAF).

In mancanza dell’attestazione sarà applicata la tariffa massima di contribuzione.

SITUAZIONE ECONOMICA E TARIFFA DI CONTRIBUZIONE

La situazione economica e le tariffe di contribuzione sono così determinate:

FASCIA                                                                                   IMPORTO

SITUAZIONE ECONOMICA                                  CONTRIBUZIONE

(I.S.E.E.)                                                                     per n.1 buono-pasto

A) possibili esenti accertati dal Servizio Sociale        0,00

B) da € 0,00 a € 4.000,00                                                   0,79

C) da € 4.000,01 a € 6.000,00                                         1,48

D) da € 6.000,01 a € 11.000,00                                       2,56

E) oltre € 11.000,00                                                             3,60

– Per gli alunni portatori di handicap la fascia di contribuzione viene calcolata dopo aver operato l’abbattimento del 50% dell’importo ISEE dichiarato.

Tale abbattimento non viene operato qualora l’importo ISEE è superiore a € 15.000,00.

– All’utente appartenente a nucleo familiare che versa in situazione di reale e documentata difficoltà economica o di bisogno, da accertarsi caso per caso per il tramite di Assistente Sociale, del servizio Sociale Comunale, in base anche ad indicatori di consumi del pagamento delle utenze telefoniche, gas, nettezza urbana, acquedotto ecc., l’Amministrazione comunale, con provvedimento dirigenziale, può concedere la totale esenzione dalla contribuzione.

– Per ciascuno dei figli fruitori del servizio successivi al secondo, è applicata una riduzione del 25% sul costo del buono pasto corrispondente.

Per gli utenti affetti da comprovate situazioni patologiche e intolleranze alimentari, sarà possibile somministrare diete speciali, secondo modalità da richiedersi all’Ufficio Scuole.

I buoni-pasto dell’anno precedente rimasti inutilizzati potranno essere rimborsati previa domanda di richiesta e riconsegna dei buoni presso l’Ufficio Scuole del Comune.

Ogni ulteriore informazione o chiarimento potranno essere richiesti all’Ufficio Scuole sito al 2° piano della Sede Comunale – stanza n.43 – Tel.0835/241.234.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *