I militari della Stazione Carabinieri Forestale di Montescaglioso hanno denunciato una ditta boschiva lucana per commercializzazione di legno di “illegale provenienza”

In località “La Capriola” in agro di Pomarico i CC Forestali di Montescaglioso avevano già denunciato il proprietario di alcuni terreni per aver eseguito, sprovvisto delle prescritte autorizzazioni, il disboscamento di un’area di circa 46.000 m2 sottoposta a vincolo paesaggistico ed idrogeologico.

Successivamente l’indagato aveva ottenuto il dissequestro dei terreni per effettuare lavori di esbosco, accatastamento e cippatura del materiale legnoso al fine di prevenire eventuali incendi.

La suddetta bonifica era stata affidata ad una ditta boschiva lucana verso la quale si è rivolta l’attività di indagine dei CC Forestali per chiarire la destinazione del legname asportato.

Dette indagini hanno fatto emergere che la ditta aveva commercializzato parte del legno contravvenendo a quanto disposto dal Regolamento UE n. 995/2010 che proibisce la commercializzazione di legno o prodotti da esso derivati di “provenienza illegale” vale a dire ottenuto violando la legislazione applicabile nel Paese di produzione. Pertanto, i Carabinieri Forestali di Montescaglioso hanno deferito la suddetta ditta boschiva all’Autorità Giudiziaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *