Montemurro: strada comunale Pantano torna a doppio senso di circolazione per consentire gli eventi nella Cava del Sole di Matera

“E’ divertente constatare come, quando è attesa in città la visita del Ministro Lezzi, i pentastellati locali si facciano prendere dall’ansia da prestazione e si lancino in polemiche quanto meno poco oculate”.

E’ quanto sostiene l’assessore comunale alla Mobilità, Angelo Montemurro che spiega: “L’apertura nel doppio senso di circolazione della strada comunale di Contrada Pantano, si è necessaria perché essa rappresenta l’unico itinerario alternativo di breve e agile collegamento tra la Statale 7 e la Statale 99. L’esigenza è stata evidenziata anche da una comunicazione della sezione di Matera del Compartimento della Polizia Stradale della Campania e della Basilicata, confermata dal rapporto del dirigente della Polizia Locale. In vista degli eventi previsti nel teatro della Cava del Sole per il 2019, era quindi indispensabile prevedere un’arteria che costituisse una soluzione valida per evitare problemi alla circolazione dei veicoli in quella zona”.

“Per consentire agli sportivi la continuità dell’attività ciclo-podistica che si svolgeva lungo la strada comunale Pantano dal 2012 – aggiunge Montemurro – l’Amministrazione comunale provvederà in tempi rapidissimi a rendere più idonea la pista che sorge nell’area circostante al camposcuola di atletica leggera, aprendo un varco nel muro che attualmente interrompe il percorso ad anello nella pineta attorno all’impianto. E’ bene ricordare – conclude l’assessore alla Mobilità – che la realizzazione di un’altra pista per i cicloamatori e per i podisti è prevista, dal Bando periferie, nel parco di Serra Venerdì. Un percorso di 3,5 km che risulta in attesa di finanziamento, visto che questo Governo non ha ancora fatto sapere se e quando quei fondi saranno disponibili. Chiedo quindi a Rospi e a Materdomini di sensibilizzare gli esponenti della loro parte politica per accelerare l’iter di realizzazione di queste opere necessarie alla città”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *