Muro Lucano e Corato unite nel nome di San Gerardo Maiella

Un nuovo gemellaggio nel nome di San Gerardo Maiella, quello che si apprestano a sottoscrivere i Comuni di Muro Lucano e di Corato (BA). La cittadina pugliese, così, si aggiunge al network gerardino stretto attorno del protettore delle mamme gestanti e dei bambini. In programma per sabato la cerimonia di ufficializzazione dell’intesa nella cittadina lucana, paese natale del Santo. Sarà presente una delegazione proveniente da Corato e dagli altri dodici comuni già gemellati, da Basilicata, Puglia e Campania: Auletta, Baragiano, Buccino, Caposele, Contursi, Deliceto, Oliveto Citro, Pagani, Ripacandida, San Gregorio Magno, San Fele, Vietri di Potenza. “Non sarà un gemellaggio qualunque, ma dal carattere molto originale” spiega l’Amministrazione di Muro Lucano in un nota in cui sottolinea che “i comuni gemellati avranno un ruolo attivo, in quanto ognuno avrà uno stand che sarà un vero e proprio spazio culturale. Esporranno foto, produzioni artigianali e materiale informativo sulla storia della loro città e i prodotti tipici delle loro tradizioni. Ciascun Comune, poi, sfilerà con il costume tipico e avrà a disposizione uno spazio di dieci minuti per la proiezione di un video informativo sulle eccellenze del proprio territorio”. Dopo la sottoscrizione dell’intesa, la Santa Messa e l’offerta dell’olio votivo da parte del sindaco di Corato per poi assistere all’esibizione della banda della cittadina pugliese nell’adiacente Chiostro di Sant’Antonio. “Muro Lucano e Corato insieme in una giornata di fede e intenso interscambio culturale in cui – spiega nella nota il sindaco del Comune lucano – sarà posto l’accento sull’originalità di gemellaggio. Il network di città gerardine ha un suo significato e l’appurato beneficio per le comunità è unanime. L’auspicio – conclude – è di una partecipazione importante”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *