Nardò, pesce pappagallo resta impigliato nella rete dopo una battuta di pesca

Una battuta di pesca a Santa Caterina, marina di Nardò, ha restituito una sorpresa. Nelle reti, infatti, è rimasto impigliato un pesce pappagallo, nome comune dello Sparisoma Cretense.
Questa specie di pesce è stata introdotta dai Romani lungo le coste del Tirreno, apprezzandone le carni. Ed era già conosciuto dagli antichi Greci nel VI secolo. Ora, questa specie si trova nel basso Mediterraneo e, con l’innalzamento delle temperature, migra anche verso nord, colonizzando il mar Jonio e spingendosi fino alle coste della Francia e della Spagna.  

Si tratta di una delle 33 specie “aliene” individuate nei nostri mari nel 2017, specie che influiscono inevitabilmente sull’habitat del mare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *