Nota del movimento ‘Sui Generis’ sulla questione di piazza Mario Pagano a Potenza

In merito alla questione della riqualificazione di piazza Mario Pagano a Potenza, il Movimento politico contro l’Indifferenza ‘Sui-Generis’ accoglie con piacere l’invito fatto nei giorni scorsi da associazioni e movimenti cittadini, con il quale si intende rappresentare, con modi e forme democratiche, il diffuso dissenso per le modalità con cui si è pensato e costruito la piazza più importante della città. E’ lo stesso movimento che lo ha specificato in una nota.

“Certo, ridisegnare un pezzo importante di una città, come in questo caso piazza Mario Pagano, è certamente difficile – si legge – ma crediamo che si è veramente superato ogni limite. Appellarsi, poi, al fatto che quella piazza in passato è stata utilizzata come parcheggio, oppure è stata incivilmente vissuta dei cittadini, preoccupandosi solo oggi di sollevare la questione, non fa altro che aggravare le responsabilità di chi in passato ha permesso che venisse trasformata in un grande parcheggio”.

Ciò che ruota intorno alla questione della piazza Mario Pagano – conclude Sui Generis – in definitiva rappresenta inequivocabilmente la prepotenza e l’arroganza con cui in questi anni si sono assunte decisioni e prese di posizione da parte dell’amministrazione cittadina, oltre ad essere il simbolo di un ventennio di mala amministrazione, di opere faraoniche e di sperpero di denaro pubblico, di scelte lontane dalle esigenze dei cittadini”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *