Nota dell’assessore Borraccino sull’impegno della Regione per sostegno piccole e medie imprese

Una nota dell’assessore regionale allo Sviluppo Economico  Mino Borraccino:
“Innovazione e ricerca di nuove e più avanzate soluzioni da adottare nell’ambito di processi produttivi tradizionali, è questa la grande sfida lanciata dall’impresa Steel Tech Srl, con sede a Corato, che ha presentato il Progetto “INN.OLEO.LAT”, approvato, su mia proposta, dalla Giunta regionale nel corso della sua ultima seduta. 
Il Governo regionale, infatti, ha dato il suo via libera a questa importante iniziativa che prevede un investimento complessivo pari a più di 2 milioni e 300 mila euro, stanziando un finanziamento pubblico pari a 1 milione e 250 mila euro a valere sui fondi comunitari del Programma Operativo Fesr 2014-2020, nell’ambito dell’Avviso Pubblico “Aiuti ai programmi integrati promossi da Piccole Imprese – Titolo II”.
L’obiettivo dell’articolato intervento proposto è, da un lato, quello di realizzare un avanzato sistema per la lavorazione del latte e per la realizzazione di prodotti lattiero-caseari dimensionato su scala più ridotta, dal momento che il mercato va sempre più verso la ricerca di prodotti “a km 0” rispetto alle grandi produzioni industriali, mentre, con riferimento al settore oleario, la Steel Tech intende sviluppare un sistema moderno in grado di rendere più rapido e più efficiente il processo di estrazione dell’olio di oliva, riducendo di un terzo i tempi di produzione.
Si tratta di una iniziativa particolarmente rilevante soprattutto perché in grado di coniugare l’innovazione e la ricerca di soluzioni avanzate e tecnologicamente all’avanguardia, in settori tradizionali per l’economia pugliese, che da sempre rappresentano delle vere e proprie eccellenze per il nostro territorio, come la produzione dell’olio di oliva e quella dei derivati del latte.
Questo progetto, infatti, rientra perfettamente nella strategia del Governo regionale che punta a sostenere il tessuto delle piccole e medie imprese pugliesi nel loro percorso di crescita, puntando soprattutto all’innovazione dei processi produttivi come fondamentale leva di sviluppo economico, in grado di garantire anche significative ricadute occupazionali sul territorio.
Da questo punto di vista gli strumenti che la Regione Puglia mette a disposizione di chi vuole investire e innovare (come il cosiddetto “Titolo II”) sono certamente molto utili e stanno dando riscontri largamente positivi, garantendo opportunità importanti che il sistema delle piccole e medie imprese pugliesi sempre più dimostra di saper cogliere per continuare ad essere competitivo e in grado di penetrare con successo in mercati sempre più vasti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *