I nove vincitori del concorso in Acqua spa non ancora assunti della società in house della Regione

Il segretario regionale della Cisl Basilicata, Enrico Gambardella, è intervenuto sulla vicenda dei nove vincitori di concorso in Acqua Spa non ancora assunti dalla società in house della Regione. “C’è un concorso e una sentenza della magistratura – osserva il sindacalista – che hanno stabilito una cosa molto chiara: questi disoccupati, dopo anni di attese e aspettative tradite, devono essere assunti, così come gli undici colleghi già inquadrati in Acqua Spa. Lo stesso governatore Pittella in sede di assestamento del bilancio regionale ha riconosciuto le giuste motivazioni di queste persone, tanto che si è tentato la strada di un’assunzione a tempo determinato in attesa di definire l’iter della vertenza giudiziaria in corso. Anche questa volta però siamo di fronte alle solite promesse non mantenute e alla consueta politica di Pinocchio che serve solo a prendere tempo in barba ai diritti acquisiti dei lavoratori. Pittella – conclude Gambardella – faccia seguire i fatti alle parole e adotti l’unica soluzione praticabile: assumere chi ha dimostrato di avere i titoli superando un’apposita selezione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *