Nuovo Piano sociale di zona a Mola di Bari

La settimana scorsa Mola di Bari ha ultimato le pratiche e l’invio definitivo in Regione del nuovo Piano Sociale di Zona, relativo al triennio 2018-2020. Un percorso che vede ancora una volta il comune barese come Comune Capofila d’Ambito e che mette a frutto la preziosa collaborazione, condivisione e partecipazione instaurate con i Comuni di Noicattaro e Rutigliano, della ASL e dell’ASP Monte dei Poveri, così come di ogni realtà locale.
Focus degli interventi previsti dal piano sarà il sostegno della famiglia nel suo complesso, attraverso azioni che puntino all’implementazione dei servizi per la prima infanzia e la conciliazione dei tempi vita-lavoro.
“Un percorso, quello delineato, capace di affiancare la famiglia e tutti i suoi membri, dai 0 ai 99 anni, e che vuole evitare l’emergere del ‘Sintomo-Problema’. E questo è possibile solo mediante l’attivazione di quei fattori di protezione che caratterizzano la nostra realtà, individuale e comunitaria”, ha detto l’Assessore alle Politiche Sociali di Mola Lea Vergatti.
Il Sindaco Giuseppe Colonna, si dice pienamente soddisfatto del percorso tracciato, in quanto, grazie alle attività rivolte alla famiglia, sarà l’intera comunità a crescere e svilupparsi. “Il nuovo Piano Sociale di Zona mira all’organizzazione di un sistema di azioni e relazioni che diventino punto di riferimento per tutte le famiglie del territorio e non solo per quelle destinatarie dei suoi servizi, attraverso opportunità attrattive, aggregative e socializzanti, aperte alla cittadinanza e volte ad attivare preziosi momenti di scambio, confronto e conoscenza, evitando al contempo pericolosi fenomeni di isolamento sociale ed emarginalità, terreno fertile per la crescita di pericolosi processi di devianza”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *