Occasione per la Takler contro il fanalino di coda Kroton

LA TAKLER Matera C5 è pronta alla sfida contro il fanalino di coda Kroton. Alla Tensotruttura è attesa una partita importante, sia per i tre punti in palio, che per gli scontri diretti che ci saranno sugli altri campi. Infatti, tutte e quattro le altre pretendenti alle prime posizioni, si sfideranno, mentre la squadra di Damiano Andrisani ha l’occasione per provare a mettere una marcia in più.
“Siamo pronti – commenta il tecnico materano – Abbiamo recuperato Rafael Pereira dalla squalifica e Gianni Lecci dall’infortunio, anche se non è ancora al meglio, ma potrà dare in parte il suo contributo. Gli altri hanno svolto un ottimo lavoro e siamo pronti ad affrontare questa sfida importante, da non sottovalutare contro un Kroton ultimo, ma che ha dato filo da torcere a molte avversarie in questi primi mesi di campionato. Nell’ultima sfida – continua Andrisani – ha messo in difficoltà il Sant’Isidoro, è una squadra che non molla mai, da prendere con le molle. Ma noi sappiamo ciò che dobbiamo fare, come la settimana scorsa in casa del Fata Morgana. Bisogna stare tranquilli e far girare la palla con pazienza. Ma allo stesso tempo è necessario essere determinati e cinici, mettere i nostri avversari in difficoltà con una feroce pressione sui portatori di palla e gestire il gioco”.
Rientrato tra i convocabili da mister Damiano Andrisani, dopo due lunghe settimane di squalifica, anche Rafael Vaz Pereira, il portiere brasilicano dei neroarancio. Nelle ultime settimane non è stato facile per lui allenarsi senza poter dare il proprio contributo alla squadra. Il suo attaccamento alla maglia è così grande e la sua continuità così solida da non aver saltato neppure una gara nella scorsa stagione. Eppure questa volta una piccola ingenuità l’ha costretto a restare in tribuna, ma ora vuole tornare a dare tutto il suo contributo alla squadra. “Due settimane fermo, senza poter scendere in campo ad aiutare i miei compagni sono state bruttissime – spiega Rafael Vaz Pereira – Ora è passato e si guarda avanti, non vedo l’ora di tornare sul parquet con i miei compagni e portare la Takler più in alto possibile”.
Intanto, bisogna superare l’ostacolo Kroton, avversaria da tenere in considerazione, nonostante l’ultimo posto in classifica. “Dobbiamo stare attenti, nel futsal ogni gara ha una storia a se, e bisogna giocare sempre al meglio – riprende il portiere brasiliano della Takler – noi scendiamo in campo rispettando tutte le squadre, in qualunque occasione e abbiamo preparato benissimo questa partita perchè vogliamo vincere. Siamo pronti e sono sicuro che la prestazione sarà di alto livello da parte di tutti i miei compagni, per portare a casa altri tre punti importanti e continuare a restare in contatto con il primo posto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *