Operaio lucano perde la vita sul cantiere della Metro M4 di Milano

Un operaio di origini lucane, Raffaele Ielpo di 42 anni, nato a Lauria in provincia di Potenza, al lavoro nel cantiere della nuova linea 4 della metropolitana di Milano è morto dopo esser rimasto schiacciato da un blocco di cemento a 18 metri di profondità. Secondo quanto riferito dal 118, che lo ha soccorso sul posto con manovre di rianimazione, l’uomo è stato trasportato al San Carlo già in arresto cardiocircolatorio ed è morto subito dopo il ricovero. L’incidente è avvenuto lunedì 13 gennaio, alle 18.40 in piazza Tirana. Raffaele Ielpo, caposquadra, si trovava con altri colleghi nel cantiere dove c’è un manufatto, una sorta di pozzo di aerazione necessario per i lavori. Sul posto anche i carabinieri e i vigili del fuoco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *