Pace fatta tra Mongelli e Mancuso

Augusto Marasco resta al suo posto, alla guida dell’assessorato alla Qualità e Assetto del territorio, nonostante la denuncia fatta stamane, circa la mancata cooperazione tra gli organi politici, organi politico-amministrativi e apparati tecnici del Comune, tra Comune e Provincia e tra Comune e Regione. Stamane l’incontro tra Marasco e Mongelli, sindaco di Foggia, al termine del quale è stata raggiunta l’intesa sulle modalità da seguire per superare le difficoltà tecniche e politiche, che hanno causato lo slittamento dell’adozione del PUG (Piano Urbanistico Generale) a data da destinarsi.

“Il PUG è obiettivo qualificante dell’intera amministrazione comunale, e su questo tema costruiremo una solida rete di condivisione politica e solidarietà istituzionale. – ha detto Mongelli – Tutte le componenti della giunta comunale devono sentirsi responsabili ed essere impegnate positivamente a salvaguardare questo importante strumento di pianificazione”. Il primo cittadino foggiano ‘conferma’ Marasco: “Augusto Marasco rimane al suo posto, perché sinora ha lavorato e continuerà a farlo con la competenza e le qualità che gli sono note”.

“Sono convinto che il compito delle Pubbliche Amministrazioni sia correggere e reindirizzare le attività, specie laddove si verificano rallentamenti e difficoltà dipendenti da vari soggetti e fattori. Un primo bilancio intermedio è già stato fatto, ed ha prodotto un risultato positivo, con l’individuazione delle iniziative idonee per garantire l’accelerazione delle procedure e delle decisioni”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *