Palpeggia una paziente, arrestato ausiliario

Avrebbe approfittato della sua semi incoscienza per palpeggiarla. È l’accusa rivolta ad Antonio Loprino, 56 anni, ausiliario del Policlinico di Bari, in carcere in attesa della decisione del Gip sulla convalida o meno del fermo, che avrebbe abusato di una paziente.

Mercoledì scorso, nel reparto di Dermatologia, Loprino sarebbe entrato nella stanza in cui era ricoverata una ragazza 26enne, che in quel momento si trovava in uno stato di semi incoscienza. Le altre pazienti della stanza dormivano. L’uomo, con la scusa di sfilare l’ago della flebo dal braccio della 26enne, avrebbe cominciato a toccarla. I palpeggiamenti sarebbero durati alcuni minuti, fino a quando una delle pazienti ricoverate si è accorta di tutto. Loprino sarebbe quindi uscito dalla stanza, ma quando la ragazza si è svegliata, la sua compagna di stanza le ha raccontato tutto. Le ricerche hanno portato all’ausiliario 56enne, che è stato condotto in carcere in attesa che il giudice per le indagini preliminari decida se convalidare il fermo o meno.

Mariateresa Cotugno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *