Paolo Cesaroni è un nuovo giocatore del Signor Prestito CMB Matera

Paolo Cesaroni, laterale italiano nato il 10 aprile 1991, è figlio d’arte poiché il padre Pietro ha giocato in Serie A con il Montesilvano. Giocatore dinamico, mancino e con una buona capacità realizzativa, molto bravo nella costruzione del gioco che si sposa con l’idea di mister Lorenzo Nitti. I primi calci al pallone nel settore giovanile del Pescara con Marco Verratti e Marco Capuano. Dopo la parentesi sui campi all’aperto tenta l’esperienza nel calcio a 5 e così a 18 anni debutta in Serie D con i colori del Miglianico. Nella stagione successiva gioca nell’Adriatica Pescara, società che milita in Serie A2. Dopo l’esperienza, nella stagione sportiva 2012/13, nel Cus Chieti si trasferisce nel Catania, poi Orte, Acqua&Sapone, Real Rieti, Pesaro. Gioca nel Napoli C5 nella stagione 2018/19 segnando 15 reti per poi vestire i colori del Meta Catania nell’ultima stagione appena conclusa, con un bottino di 9 reti nell’ultimo campionato di Serie A concluso a marzo. Cesaroni è stato un punto fermo della Nazionale Under-21 di calcio a 5 dell’Italia nel biennio 2010-2012. Nel 2015 viene inserito dal ct Roberto Menichelli nella lista degli azzurri convocati per il main round di qualificazione al campionato mondiale del 2016, debuttando nell’incontro vinto per 3-1 contro la Moldavia.

Palmarès: Campionato italiano Under-21 (PesaroFano: 2011-12); Campionato di Serie A2: Orte: 2014-15 (girone A).

Le prime parole di Paolo: “Inizia una nuova stagione dopo un campionato un po’ particolare per i motivi che tutti sappiamo. Finalmente si riparte, c’è tanta voglia di iniziare. Sono felice di arrivare al CMB. Ho avuto modo di parlare con tanti amici che sono passati dal club e che giocano ancora oggi e tutti mi hanno parlato bene della società e dell’ambiente. Non vedo l’ora di mettermi a disposizione della società e conoscere tutti i tifosi. Una cosa che mi ha convinto a sposare il progetto è stata la fiducia che il mister ripone in me, sono felice e non vedo l’ora di iniziare con tutti i compagni e lo staff tecnico. Come primo anno in Serie A, credo che il CMB ha disputato un grande campionato lo scorso anno, consapevole che il grandino tra Serie A2 e Serie A non è semplice. La cosa difficile ora è confermarsi e quindi quest’anno sarà ancora più difficile, anche per il nuovo campionato con tante squadre che si sono rinforzate e neopromosse molto competitive. Personalmente sono ambizioso, voglio sempre il massimo da me stesso e dalla mia squadra. Per questo motivo daremo sempre il massimo per sorprendere tutti i nostri tifosi e tutto il mondo futsal”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *