Paolo Cevoli a Matera

Può un esilarante assessore romagnolo presentare al pubblico esilaranti arie e duetti da due celeberrime opere di Gioacchino Rossini? Può la comicità del cabaret di Zelig incontrare il teatro dell’opera del grande compositore pesarese?

Questo accadrà in “Ma se mi toccano…”, il prossimo concerto della IX Stagione Concertistica “Matera in Musica” dell’Orchestra ICO della Magna Grecia che mercoledì 19 gennaio, alle ore 21:00, presso l’auditorium”R. Gervasio” di Matera, vedrà il popolare comico di Zelig, Paolo Cavoli,  presentare da par suo famose arie e duetti di Rossini.

Tutto rossiniano, infatti, il programma di questo concerto che sarà aperto dalle ouverture di due celeberrime opere: “Il Barbiere di Siviglia” e il “Guglielmo Tell”, due brani sinfonici che, entrambi caratterizzati dal travolgente “crescendo” rossiniano, saranno eseguiti dall’Orchestra ICO della Magna Grecia, diretta nell’occasione dal M° Giuseppe Lanzetta.

Il soprano Anna Maria Sarra ed il baritono Gianfranco Capelluti canteranno poi tre celeberrimi arie e duetti da “Il Barbiere di Siviglia” (“Dunque io son”, “Una voce poco fa” e “Largo al factotum”) e due da “La cambiale di matrimonio” (“Grazie… grazie… troppo presto” e “Darei sì bel fondo”). L’esecuzione canora di questi brani, seppur “leggeri” e umoristici nel testo, richiede ai cantanti una “tecnica” sopraffina, nonché una estensione ed una agilità vocale non comune.

Un programma trascinante e godibilissimo anche per il grande pubblico, i cui brani saranno presentati da Paolo Cevoli: sia “Il Barbiere di Siviglia”, massimo successo di Rossini, sia “La cambiale di matrimonio”, la prima opera del compositore pesarese portata in scena, sono caratterizzate da trame divertenti con mille colpi di scena, situazioni che consentiranno al cabarettista di Zelig di scatenare tutto il suo estro comico…

Classe 1958, il romagnolo Paolo Cevoli “muove i primi passi” artistici aiutando nella pensione di famiglia a Riccione… Nel 1983 si laurea a Bologna in giurisprudenza in quattro anni che lui stesso definisce “un perfetto mix fra studio-impegno-cazzeggiamento: mi sono tanto divertito. E basta”.

Continuando a fare il cabarettista, nel suo Curriculum Vitae seguono sette anni tra alterne fortune e numerosi lavori nella ristorazione, tra cui quattordici locali comprati, inventati, ristrutturati, gestiti e rivenduti a Bologna, fino a quando nel 1990 arriva la svolta: incontra e fa ridere Maurizio Costanzo che lo invita per quindici volte al suo show televisivo serale.

Inizia un periodo di gavetta calcando palcoscenici più o meno noti: la consacrazione popolare avviene nel 2002, quando Paolo Cevoli approda a Zelig TV e il suo personaggio dell’assessore comunale romagnolo, con tanto di banchetto e fascia tricolore, spopola diventando un fenomeno di costume che fa ridere mezza Italia. Il resto è storia odierna.

L’Orchestra della Magna Grecia è sostenuta dal Ministero dei Beni e delle Attività culturali, dalla Regione Basilicata, dalla Provincia e dal Comune di Matera, dall’Apt Basilicata, dal Conservatorio “E. R. Duni” di Matera, dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Calabria e Basilicata  e dalla Shell Italia E&P S.p.A.; partner culturale per la Stagione 2010-2011 è l’Ubi Banca Carime.

E’ possibile acquistare biglietti e abbonamenti per l’intera stagione concertistica presso la Cartolibreria Montemurro, sita a Matera, in Via delle Beccherie, 69 – Tel. 0835/333411 e presso l’Orchestra Magna Grecia, in via Tirrenia n.4, Taranto -Tel. 099. 7304422.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *