Parco del Gargano riceve la Carta Europea per il Turismo Sostenibile

Dopo il riconoscimento Unesco per le faggete vetuste della Foresta Umbra, ulteriore ‘premio’ per il Parco del Gargano, con la Carta Europea per il Turismo Sostenibile, il più importante riconoscimento per il turismo di natura nelle aree protette europee. Il conferimento della CETS al Parco Nazionale del Gargano è stato deciso all’unanimità dal comitato di valutazione di Europarc Federation, a seguito del lavoro svolto e della verifica ufficiale avvenuta a marzo scorso, quando gli ispettori di Europarc (che con Federparchi ha coordinato il processo di candidatura) furono impegnati in un tour di tre giorni su Gargano, di cui hanno apprezzato le risorse ambientali e culturali. Risorse che questo riconoscimento mira a preservare con un turismo sostenibile.
Con la CETS, valida per i prossimi 5 anni, il Parco Nazionale del Gargano entra di fatto nella lista dei 16 parchi nazionali italiani insigniti di tale riconoscimento. La cerimonia di conferimento della Carta Europea del Turismo Sostenibile si svolgerà il prossimo 7 dicembre a Bruxelles, presso la sede del Parlamento Europeo.
Ovviamente soddisfatto Claudio Costanzucci, vicepresidente del Parco. “È un risultato importantissimo per l’Ente e per l’intero Gargano che ripaga di un lungo lavoro cominciato nel 2015 con l’attivazione di laboratori territoriali durante i quali si è discusso di sostenibilità e turismo, raccogliendo idee e proposte di tutti gli operatori coinvolti che da subito hanno dimostrato un grande entusiasmo. Ottenere a distanza di pochi mesi due risultati così importanti, la CETS e il riconoscimento Unesco delle Faggete, ci dà la giusta carica per affrontare nuove sfide. Ringrazio tutto il team dell’Ente, ed in particolar modo il referente CETS dott. Michele Guidato per aver seguito con impegno e dedizione l’iter di candidatura. Il percorso è appena cominciato e nei prossimi cinque anni avremo un gran lavoro da svolgere tutti insieme”

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *