Percorso formativo per ‘Orticoltori in erba’

Con i tempi che corrono si parla sempre più spesso di sostenibilità ambientale ed economica, sempre più persone decidono di creare un piccolo orto urbano per risparmiare sulla spesa. Oltre ai benefici economici, non va trascurata l’importanza del prodotto biologico che mai come in questi anni ha condizionato le nostre abitudini alimentari. Anche la scuola è sensibile a queste tematiche, ma con una maggiore attenzione agli aspetti educativi, infatti, nasce sotto questi auspici il progetto di formazione chiamato “ADOTTA UN ORTO”, che si terrà presso la Fattoria Didattica Dichio, a partire da giovedì 6 marzo.

Il progetto, che ha per protagonisti gli alunni di una classe di 3^ elementare di Matera, prevede 6 incontri, con appuntamenti quindicinali, presso la Fattoria Didattica Dichio di Matera. Gli aspetti formativi prevedono un’introduzione in cui si partirà del terreno e dell’ambiente in cui le piante vivono, si proseguirà con la realizzazione di un orto, con semine e trapianti, irrigazione, concimazione, fino alla raccolta degli ortaggi prodotti. Il tutto attraverso un’esperienza diretta dei bambini nel proprio orto.

La valenza educativa ed esperienziale sarà sicuramente entusiasmante, come ci dicono precedenti esperienze simili, e porterà, ai bambini, tante conoscenze che sui libri è difficile immaginare. Una scuola di vita, che insegnerà a rivivere gesti e conoscenze quotidiane dei nostri nonni, i quali avevano nell’orto familiare un momento fondamentale di vita quotidiana.

Il progetto nasce dalle sensibilità delle insegnanti, che hanno a cuore la formazione dei loro alunni, e dell’azienda Dichio, che fa della conoscenza e dell’amore verso il verde la propria missione nel sociale.

Ogni piccolo orticoltore riceverà, al termine del percorso formativo, il Diploma di Piccolo Orticoltore, a dimostrazione che le vie per fare cultura ed educazione passa anche attraverso percorsi nuovi e non solo attraverso i libri.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *