Picchia brutalmente la moglie con una cinta

Maltrattamenti in famiglia e lesioni aggravate. Sono queste le accuse rivolte ad un pescatore 41enne di Manfredonia, arrestato dai carabinieri. Era da anni che l’uomo picchiava quotidianamente la moglie e i figli che spesso tentavano di difendere la loro madre. La donna picchiata, insultata e minacciata era spesso costretta a ricorrere alle cure mediche. Alcuni anni fa la vittima aveva trovato il coraggio di denunciare il marito e di rivolgersi a un avvocato per chiedere la separazione. Nonostante questo tentativo, con la scusa di voler vedere i propri figli, l’uomo riusciva spesso ad entrare nell’appartamento e a comportarsi come sempre. Fino all’ultimo episodio, avvenuto poco dopo la mezzanotte di sabato.

Il 41enne si è recato presso l’abitazione della donna con la pretesa di rimanervi tutta la notte. Al rifiuto della 37enne l’uomo ha cominciato ad aggredirla verbalmente e fisicamente. La donna però è riuscita a divincolarsi e a chiamare il 112. Con una cintura nera l’uomo, prima che arrivassero i carabinieri ha continuato a picchiare lei e il figlio che nel frattempo era intervenuto in difesa della madre. L’intervento immediato dei militari, che hanno arrestato l’uomo, ha messo fine all’incubo.

Mariateresa Cotugno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *